Grottaccia: iniziano i lavori di ampliamento del ponte

Dalla Provincia: «Prevedibile ma inevitabile il disagio per la chiusura temporanea della strada "Cingolana"»

0
175

Verranno consegnati, all’inizio della prossima settimana, i lavori di ampliamento della sede stradale del ponte sul Torrente Pavanella in località Grottaccia di Cingoli sulla strada “Cingolana”; un ponte che presenta problemi di sicurezza legati alla sua larghezza del tutto inadeguata rispetto all’intensità di traffico soprattutto in riferimento a quella dei mezzi pesanti. Per la realizzazione dei lavori è stato scelto il periodo estivo coincidente con la chiusura dell’anno scolastico perché è il momento in cui si verifica una consistente riduzione del traffico lungo la Cingolana.

Disagio per gli utenti della strada ci sarà ma si è cercato di ridurlo il più possibile sistemando, in collaborazione con il Comune di Cingoli, la strada “Corta delle Case” che rappresenta un valido bypass per deviare il traffico leggero e quello degli autobus di linea.
Il traffico dei mezzi pesanti sarà dirottato lungo la provinciale Santa Sperandia” e lungo la ex strada provinciale 502 “Di Cingoli” ora in gestione all’Anas. I mezzi che conferiscono i rifiuti alla discarica di fosso Mabiglia, come da accordi intercorsi con il Cosmari, saranno deviati sulla ex Sp 362 “Macerata-Jesi” e, prima di arrivare al centro abitato di Filottrano, sulla strada provinciale “San Faustino” per poi riprendere la strada provinciale 25 all’altezza di Colle San Valentino.

L’intervento precede il rifacimento dell’impalcato del ponte per ampliare la sede viaria fino a ml 7.20, al netto dell’ingombro delle barriere guard-rail che verranno sostituite. Si procederà in tempi rapidi e senza interruzioni per completare il lavoro nel minor tempo possibile con l’obiettivo di eliminare il disagio temporaneo ma purtroppo inevitabile alla circolazione.

L’impresa esecutrice dei lavori è la LE.MAN. di Mancini Vinicio 8& C. srl di Apiro, mandataria di un raggruppamento temporaneo di imprese. L’importo complessivo dell’opera ammonta a 250mila euro.

Print Friendly

Comments

comments