Symbola: doppio appuntamento a Treia e Macerata

0
178

Il 4 luglio a Macerata e il 5-6 luglio a Treia, si svolgerà la nuova edizione del Festival della Soft Economy, promosso da Fondazione Symbola in collaborazione con Consorzio AASTER, Comune di Macerata, UNIMC e UNICAM.

L’apertura dei lavori è prevista alle ore 10.30 presso l’Aula Verde del Polo Pantaleoni dell’Università degli Studi di Macerata e alle 14.30 si proseguirà con un incontro sul tema “Ambiente e Cultura sulla nuova Via della Seta”.

Il giorno successivo, a partire dalle ore 9:30 presso il Teatro Comunale di Treia, plenaria introduttiva sui temi principali trattati nel Festival dal titolo “Dov’era come sarà – Comunità, territori, economia dell’Appennino futuro”.

Nel corso di tutti e due i giorni sempre a teatro ci saranno tre focus che riguarderanno i seguenti argomenti: “Linee guida per la ricostruzione dei comuni Cratere Sisma 2016”, “Le Officine del Riuso – progettare e partecipare la rigenerazione delle città dell’Appenino” e “Piano strategico per la ricostruzione di Camerino”. Inoltre presso l’Aula Multimediale della Scuola di Formazione per la Pubblica Amministrazione si terrà il “Laboratorio Internazionale sulle Montagne del Mediterraneo”. Presso l’Hotel Grimaldi si parlerà di due iniziative dal titolo “Artlab 17 – Identità, Cultura e Sviluppo Sostenibile” e “Da Aree Interne a Green Community”.

Al termine si tireranno le somme di tutte le tematiche affrontate con una tavola rotonda conclusiva (6 luglio ore 14:30, teatro comunale).

È previsto invece per venerdì 7 e sabato 8 luglio a Treia, presso il teatro comunale, l’annuale Seminario Estivo di Fondazione Symbola dal titolo “Il senso dell’Italia per il futuro”, promosso insieme a Unioncamere, Camera di Commercio di Macerata, Regione Marche e Comune di Treia.

L’apertura dei lavori è in programma alle ore 9:30 con i saluti del sindaco Franco Capponi e del vescovo Mons. Nazzareno Marconi e la relazione introduttiva di Fabio Renzi (Segretario Generale Symbola), presiede Ermete Realacci (Presidente Symbola). Subito dopo inizierà la prima sessione con la presentazione del rapporto 2017 “I.T.A.L.I.A. Geografie del nuovo Made in Italy” da parte di Giuseppe Tripoli (Segretario Generale Unioncamere), seguiranno numerosi interventi di importanti personalità delle varie realtà italiane e la conclusione da parte di Valeria Fedeli Ministro dell’Istruzione. Il pomeriggio a partire dalle ore 15 si passerà alla seconda sessione sul tema “Dov’era come sarà – Comunità, territori, economia dell’Appennino futuro” con l’introduzione di Aldo Bonomi (Direttore Aaster) e Fabio Renzi, seguiranno numerosi interventi tra cui quelli di Franco Braga (Pres. Comitato tecnico scientifico per la ricostruzione), Catiuscia Marini (Presidente Regione Umbria), Angelo Sciapichetti (Assessore Regione Marche) e Sergio Pirozzi (Sindaco di Amatrice), concluderanno Vasco Errani (Commissario straordinario Sisma 2016) e Antonio Tajani (Presidente Parlamento Europeo).

Il secondo giorno a partire dalle 9:30 terza e ultima sessione dal titolo “Il senso dell’Italia per il futuro – un’identità possibile” condotta da Lina Palmerini (Il Sole 24 ore), dopo i saluti di Giuliano Bianchi (Presidente Camera di commercio Macerata) ci saranno numerosi interventi tra cui quelli di Graziano Del Rio (Ministro Infrastrutture e Trasporti), Vincenzo Boccia (Presidente Confindustria), Luca Ceriscioli (Presidente Regione Marche) e Ivan Lo Bello (Presidente Unioncamere), concluderà Ermete Realacci.

Con queste due manifestazioni Symbola vuole promuovere un nuovo modello di economia più a misura d’uomo e più attenta alla responsabilità sociale delle imprese, attraverso il quale poter combattere le sfide di questo tempo e ridurre le diseguaglianze economiche e sociali all’interno della nostra società.

Per ulteriori informazioni sull’evento è possibile trovare tutti i dettagli sul sito internet www.symbola.net.

Print Friendly

Comments

comments