Pessoa a Treia «In flagrante delitro»

Protagonisti dell’evento, che si tiene in prima nazionale a Treia giovedì 22 giugno alle ore 21 in piazzetta Cassara, nelle vicinanze della splendida cornice di piazza della Repubblica, saranno Marco Poeta, Maurizio Scocco, Massimo Sbaragli, Adele Laface, Giulia Poeta e Simone Marconi

0
155

“Fernando Pessoa in flagrante delitro” è uno spettacolo, liberamente tratto da “Lettere alla Fidanzata” dell’autore, è unico nel suo genere e il prossimo anno sarà presentato all’Auditorium del Museo Do Fado a Lisbona. Protagonisti dell’evento, che si tiene in prima nazionale a Treia giovedì 22 giugno alle ore 21 in piazzetta Cassara, nelle vicinanze della splendida cornice di piazza della Repubblica, saranno Marco Poeta (guitarra portuguesa), Maurizio Scocco (basso acustico), Massimo Sbaragli (chitarra acustica), Adele Laface (cantante), Giulia Poeta (voce recitante) e Simone Marconi (voce recitante).

“Fernando Pessoa, in flagrante delitro” è uno spettacolo insieme corale e intimo, che si compone del racconto a due voci tra Fernando e la fidanzata Ophelia, un amore vissuto a distanza di anni e lunghe lontananze, che si tinge di sentimenti appassionati, gelosie fanciullesche, ironia rocambolesca e profondissima malinconia. A dare il vestito ideale e sublime alla loro corrispondenza amorosa sono le note del fado di Lisbona, brani interpretati in lingua tratti dalla più autentica e vera tradizione.

Dal nostalgico Fado Menor al brioso Fado Currido, dal sofisticato Fado Pedro Rodrigues al popolare Fado Mouraria … ricordando le canzoni d’amore della grande Amalia Rodrigues, di Maria Teresa de Noronha, di Beatriz de Conceçao, fino alla saudade del canto dell’Alfama di Lucilia Do Carmo.

Tutto coronato dal suono della Guitarra Portuguesa di Marco Poeta, il fado, che oltre a essere il sottofondo di strade e vicoli dei due protagonisti, è anche musica dell’ anima. Lo spettacolo vuole ritrarre Pessoa, massimo scrittore e poeta del Novecento, in una veste insolita e inesplorata e arrivare nel nascondiglio della sua inquietudine, regalandoci, con sorpresa, un profilo da funambolo dei sentimenti.

Print Friendly

Comments

comments