Festa della musica in onore di Beniamino Gigli

Beniamino Gigli e la ricchezza musicale delle Marche

0
66

“Note d’archivio, Beniamino Gigli e la ricchezza musicale delle Marche” è il titolo dell’iniziativa promossa in occasione della Festa della Musica a Recanati. Ad organizzarla, mercoledì 21 giugno alle ore 16 presso la Civica Scuola di Musica “Beniamino Gigli” di Recanati, è la Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Umbria e delle Marche, Arim – Associazione Marchigiana per la Ricerca e Valorizzazione delle Fonti Musicali, la Civica scuola di musica “Beniamino Gigli” e il Comune di Recanati.

Anche quest’anno la Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Umbria e delle Marche aderisce con entusiasmo alla Festa della Musica promossa dal MiBACT e coglie la preziosa occasione per offrire un rapido sguardo sull’enorme ricchezza musicale conservata negli archivi e delle biblioteche marchigiane. La regione è infatti non solo la patria di alcuni dei più grandi musicisti italiani, ma anche di innumerevoli scuole, appassionati, cultori e studiosi che hanno contribuito, con le loro opere e con i loro studi, ad accrescere la ricchezza documentaria musicale marchigiana.

Il 21 giugno, presso l’Auditorium della Civica Scuola di Musica «Beniamino Gigli» di Recanati (MC), alla rapida presentazione di questo importantissimo e talvolta sconosciuto patrimonio documentario e bibliografico, farà seguito un concerto vocale-strumentale in onore di Beniamino Gigli, il famoso tenore nativo di Recanati. Per approfondire la conoscenza della vita e delle opere del cantante sarà poi possibile visitare l’Archivio storico Gigliano, presso la Civica Scuola, che per l’occasione aprirà le sue porte ai visitatori con la guida di Paola Ciarlantini, presidente dell’ARiM. I partecipanti dell’evento potranno infine concludere il pomeriggio visitando gratuitamente le sale del Museo «Gigli», allestito presso il Teatro di Recanati.

Print Friendly

Comments

comments