Collegio docenti

L’anno scolastico dei licei classico e linguistico Leopardi di Macerata si è appena concluso, con il collegio docenti di sabato 17 giugno. Ora prenderanno il via gli esami di stato, ma l’occasione di sabato è stata utile per ripercorrere un anno di attività impegnativa, difficile, disturbata da eventi straordinari (almeno in parte), ma soprattutto un anno che ha consacrato maggiormente la forza e la coesione dell’istituto che, anche in fatto di iscrizioni, ha mantenuto il trend fortemente positivo del Classico ed ha fatto registrare un ulteriore balzo in avanti del Linguistico.

Annamaria Marcantonelli

Soddisfazione è stata espressa dalla dirigente scolastica, Annamaria Marcantonelli, che ha fortemente sottolineato, di fronte agli insegnanti riuniti in seduta plenaria, liceo di Cingoli compreso, la necessità di migliorarsi, ma ha anche voluto soffermarsi sui tantissimi risultati positivi ottenuti dall’istituto, non mancando di ringraziare gli insegnanti per le tantissime iniziative portate avanti con successo, oltre naturalmente alla parte riservata all’insegnamento.

Insegnanti che, in maniera tangibile, hanno voluto ribadire la loro fiducia nella dirigente ed il loro affetto con un piccolo, ma significativo presente offerto alla fine dei lavori della mattinata. «Ma io sono stata tanto cattiva con voi quest’anno – ha affermato fra il serio ed il meno faceto la dirigente Marcantonelli – e non penso di meritare questo affetto che mi manifestate». «Stia tranquilla preside – le è stato risposto dalla prof delegata al dono –, può sempre migliorare!»

E con questo sentimento e dopo aver udito risultati, percentuali, statistiche e progetti attuati nell’anno appena trascorso, non senza interventi circonstanziati ed approfonditi anche da parte dei docenti seduti in platea, tutti si sono dati appuntamento per il consueto conviviale vissuto con la consapevolezza di aver affrontato un altro anno importante e determinante pure per il futuro.

Ora gli esami di maturità ed un lasciapassare per l’università che tantissimi giovani, da lunedì, cercheranno di ottenere nel modo migliore e con la votazione più alta possibile: sono quattro le classi dei maturandi, due del classico e due del linguistico.

Print Friendly

Comments

comments