Torna a Macerata, sabato 17 giugno, la “Festa della Musica“, organizzata in questa nuova edizione da due giovani circoli Arci, il Duma e La cantinetta, con il sostegno e la collaborazione del Comune di Macerata.

L’iniziativa è stata presentata giovedì 15 nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il vice sindaco Stefania Monteverde, il presidente Arci Marche Massimiliano Sport Bianchini, Federico Cippitelli per il Circolo Arci La Cantinetta e Claudio Menichelli per il Circolo Duma. Presente anche Luciano Monceri, musicista eclettico che con Maurzio Serafini ha dato vita a percorsi artistici diversi e trasversali con il gruppo dei Vincisgrassi, gli Ogam e il Mortimer Mc Grave che sarà il protagonista, sabato, della Festa delle Musica.

«La festa della musica è solo la prima di una serie di iniziative musicali che avranno luogo a Macerata – ha sostenuto Stefania Monteverde vice sindaco e assessore alla cultura – sarà infatti seguita da Musicultura e via via dalle altre manifestazioni canore che ravviveranno la nostra estate. È un progetto che ha dietro una storia, una ricerca musicale che nasce nei gruppi, nelle cose non scontate, una ricerca non convenzionale. Sta qui il bello di questa iniziativa che si svolge all’aperto, gratuitamente e dal vivo nonostante sia sempre più difficile trovare spazi per questi eventi».

La Festa della Musica 2017 si svolge nel nome di Fabrizio Giustozzi, ex consigliere comunale e presidente dell’Arci scomparso diversi anni fa che per la prima volta la portò a Macerata. Per ricordarlo, un grande striscione sarà posizionato sulla Terrazza dei Popoli dove, alle 20 di sabato prossimo, prenderà il via la kermesse musicale. Alle 19 è prevista l’apertura degli stand con le degustazioni del Doppiozero LAB bread bar mentre i concerti avranno inizio alle 20.

Il programma vede tre giovani band, Scogli di zinco, Originals This e Sleimers, anticipare il concerto dei Mortimer Mc Grave il gruppo coinvolgente e imprevedibile che presenta un repertorio di ballate e canzoni celtiche nello stile dei veri Bravehearts riarrangiando temi tradizionali e presentando le loro divertenti composizioni originali. Il gruppo è noto per l’organizzazione del Montelago Celtic Night una manifestazione che richiama in questa località migliaia di persone provenienti da tutta Italia e non solo. E il concerto di sabato a Macerata, come ha detto Luciano Monceri, anima dei Mortimer, può essere considerato un’anteprima della nuova edizione di questa estate.

Dal 1995, la Festa della Musica si svolge nelle più importanti città europee: Barcellona, Berlino, Bruxelles, Budapest, Napoli, Parigi, Praga, Roma. Un fenomeno in continua crescita attorno al quale si è costituita una rete capillare in tutta Italia che vede la collaborazione di associazioni ed istituzioni, che propone concerti gratuiti e musica dal vivo, che promuove musicisti emergenti portando momenti di socialità, condivisione e partecipazione al centro delle città, negli spazi urbani. Il significato del gesto musicale, da sempre cardine di questa Festa, si lega ai concetti di spontaneità, di disponibilità, di curiosità.

Print Friendly

Comments

comments