Premio «Massimo Urbani», al via la 21ª edizione di solidarietà

A Camerino un weekend di grande jazz, giuria d’eccellenza con Bosso e Rosenwinkel

0
67

Sabato 10 e domenica 11 giugno  si svolgerà la 21ª edizione del premio “Massimo Urbani” presso l’Auditorium Benedetto XIII di Camerino che si prepara ad ospitare un’edizione che si presenta strabiliante, con due personaggi di assoluto spessore a presiedere la giuria: il trombettista Fabrizio Bosso e, direttamente dagli States, il chitarrista Kurt Rosenwinkel.

«Il terremoto del 26 e 30 ottobre ha messo a dura prova la nostra comunità -hanno affermato i membri di Musicamdo Jazz– e con essa l’organizzazione di eventi e progetti culturali e turistici come il Premio Massimo Urbani. Il Teatro Marchetti e i luoghi dove si svolgeva il Premio sono inagibili pertanto abbiamo dovuto ripensare il format della manifestazione. Sarebbe stato più semplice spostare tutto, abbandonare Camerino, ma noi abbiamo scelto di continuare e di organizzare il Premio in due giornate all’Auditorium Benedetto XIII. Crediamo infatti che ricostruire inizi anche da queste piccole scelte, quella di rimanere, lavorare per restituire al territorio le proprie eccellenze. Ci siamo chiesti perché continuare nell’organizzazione di questo evento e ci siamo dati una risposta, perché arricchisce il nostro territorio e quindi la nostra vita, perché è un evento che ha una ricaduta economica sulla nostra comunità, perché il mondo del jazz è grato al Premio Massimo Urbani.In questa 21ª edizione di solidarietà facciamo appello anche ai non appassionati di jazz di venirci a trovare e di partecipare, siamo sicuri che vi divertirete, così da sostenere il nostro lavoro.»

Il Premio Internazionale Massimo Urbani non si è dunque lasciato fermare neppure dal terribile sisma e continua il suo percorso nella città ducale, per la due giorni del più importante concorso italiano per solisti jazz.

Accanto a loro Paolo Piangiarelli, talent scout e produttore discografico della Philology Records, il pianista Julian Oliver Mazzariello, il contrabbassista Massimo Moriconi e il batterista Massimo Manzi.
La presenza di questi grandi artisti è una risposta solidale concreta alla grave situazione che attanaglia un’intero territorio. I musicisti hanno voluto dare il proprio contributo all’edizione partecipando in maniera gratuita, rispondendo all’appello di solidarietà lanciato dall’Associazione Musicamdo, organizzatrice del Premio.

Fabrizio Bosso

Tantissime le domande di iscrizione al concorso giunte anche quest’anno e sono in dieci i finalisti a contendersi il titolo. Si tratta di Alessandra Abbondanza, Manuel Caliumi, Massimo Imperatore, Federico MiloneDavide Romeo, Vittorio Solimene, Tommaso Troncon, Giuseppe Vitale, Lorenzo Vitol, Luca Zennaro.
La due giorni si apre alle 18 nel giardino dell’Auditorium Benedetto XIII con l’appuntamento “Aperiscossa in Jazz”, l’Aperitivo del Territorio in collaborazione con: POP Caffè, Salumeria Montanari, Azienda Agricola Angeli, Pasta di Camerino, Birrificio Agricolo Chiaraluce, Cantina Saputi e Varnelli. Un momento che apre una vetrina sulle aziende del territorio legate all’enogastronomia e lo associa al gusto inconfondibile del jazz.
Sabato 10 alle 21, a salire sul palco sarà il chitarrista americano Kurt Rosenwinkel a Camerino per manifestare la sua solidarietà per la città colpita dal sisma, con lui Dario Deidda e Lorenzo Tucci. Domenica 11, sempre alle 21, torna un amico di Musicamdo e del Premio, Fabrizio Bosso alla tromba con Julian Oliver Mazzariello al piano, Massimo Moriconi al contrabbasso, Massimo Manzi alla batteria e la voce di Walter Ricci.
Accanto al Premio sponsorizzano: Contram, Villa Fornari, Pappafò Country House, B&B Colleridente e il marchio di scarpe Noclaim Lifestyle che hanno voluto offrire il proprio supporto all’edizione del Premio.

Saranno due i presidenti della giuria della XXI edizione del PIMU. Si tratta infatti del trombettista Fabrizio Bosso, musicista di grandissima caratura e cultura jazzistica e di Kurt Rosenwinkel, chitarrista statunitense e compositore jazz di altissimo livello.
Accanto a loro nel difficile compito di giudicare i candidati, il batterista Massimo Manzi, il contrabbassista Massimo Moriconi, il pianista Oliver Julian Mazzariello, il talent scout e fondatore del Premio Paolo Piangiarelli e il direttore artistico Daniele Massimi.

Altra giuria sarà poi quella critica composta da Fabio Ciminiera di Jazz Convention, dal direttore artistico del Ferrara Jazz Club, Francesco Bettini, e da quello del 28 Divino Jazz Club di Roma, Mark Reynaud.
Nonostante le difficoltà di quest’anno e i rallentamenti della macchina organizzativa, sono stati in tanti ad aver presentato il proprio demo alla giuria di preselezione e in 10 hanno avuto accesso alla serata finale.

Kurt Rosenwinkel

Soltanto una voce ad aggiudicarsi la finale, quella di Alessandra Abbondanza di Cesena. In quattro al sax invece arrivano fino alla fine: Manuel Caliumi di Carpi, Federico Milone di Salerno, Davide Romeo di Casagiove  e Tommaso Troncon di Treviso.
Con la chitarra invece ci sarà Massimo Imperatore di Casoria in provincia di Napoli) e Luca Zennaro di Chioggia, Venezia. In tre i pianisti: Vittorio Solimene di Lariano, Roma, Giuseppe Vitale di Mortara e Lorenzo Vitolo di Quarto.
Sia sabato 10 che domenica 11 le giornate iniziano nell’incontro tra enogastronomia rigorosamente a km 0 e musica jazz. Alle 18 infatti la jam guidata da Maurizio Urbani al sassofono traghetta gli spettatori fino all’appuntamento delle 21. Il sabato, dopo le session del concorso, alle 22.30 sarà la volta del Kurt Rosenwinkel trio. Accanto al chitarrista americano, Dario Deidda al basso e Lorenzo Tucci alla batteria. Domenica invece alle 21 nell’Auditorium il concerto del vincitore mentre alle 22.30 sarà la volta di Fabrizio Bosso con Massimo Moriconi, Massimo Manzi, Julian Oliver Mazzariello e Walter Ricci alla voce.

Anche per la 21ª edizione tante le collaborazioni da quelle storiche e nazionali con Musica Jazz, Jazz It, All About Jazze Jazz Convention a quelle locali con Multiradio.

Print Friendly

Comments

comments