È Luigi Zaini il nuovo allenatore del Tolentino

Lo scorso anno ha conseguito il patentino di allenatore professionista Uefa A

0
107
Luigi Zaini

L’Unione Sportiva Tolentino 1919 comunica che, in data odierna, è stato trovato l’accordo con Luigi Zaini. Sarà, quindi, il tecnico ascolano a guidare la squadra cremisi nella stagione 2017/2018. Suo vice sarà il fratello, Pietro Zaini, ex calciatore professionista (ha militato anche nell’Ascoli di Costantino Rozzi). Si tratta di un gradito ritorno in quanto di Zaini il pianeta cremisi ha già avuto modo di conoscere doti tecniche e umane.

Com’è noto infatti Luigi, con a fianco sempre Pietro, guidò il Tolentino nella stagione 2012/2013 centrando la sesta posizione. «Sono davvero felice, lo dico con tutta la sincerità possibile – è stato il primo commento di Zaini -, per me è come tornare a casa, ho la possibilità di concludere un lavoro iniziato e mai terminato. Tolentino è una società che mette al primo posto i giovani e che, dal punto di vista valoriale, rispecchia il mio modo di fare calcio e concepire questo sport. La cosa mi da ulteriori stimoli».

La carriera di Lugi Zaini (classe 1966): appassionato di calcio inizia come osservatore del Parma; successivamente ha allenato le giovanili in diverse società professionistiche quali Imolese, Sambenedettese ed Ascoli; sempre tra i prof. ha svolto il ruolo di secondo con la Samb e con il Giulianova; dopo due anni trascorsi sulla panchina dell’Avis Ripatransone è passato alla Cuprense e poi al Grottammare per approdare al Tolentino; l’anno successivo è ritornato in quel di Grottammare, due stagioni or sono ha allenato la Folgore Veregra in serie D. Lo scorso anno ha conseguito il patentino di allenatore professionista Uefa A.

Print Friendly

Comments

comments