L’Italia si piazza al terzo posto nella Coppa Europa di Marcia grazie al maceratese Michele AntonelliPodebrady, una piccola cittadina a 50 km da Praga, è stata sede del primo importante appuntamento della stagione agonistica. Nello stesso luogo, nel 2015, Antonelli ha debuttato con la canotta azzurra nella 20 km nell’incontro internazionale annuale fra 11 nazioni. In questa competizione ha rappresentato l’Italia nella 50 km nel settore assoluto, confrontandosi con campioni olimpici e mondiali.

Coppa Europa di Marcia (foto di Giancarlo Colombo)

Dopo i successi di Catania (3h 56’57”) con il doppio scudetto tricolore (Assoluto e Promesse) e di Andernach con il bronzo ai Campionati Tedeschi open (3h 53’08”), stavolta la medaglia è stata conquistata con il tempo di 3h 49’07”. Un crono che equivale alla 13ª prestazione Italiana di sempre; solo altri due atleti della stessa età hanno fatto meglio di Antonelli, il campione olimpico Alex Schwazer e il campione mondiale Ivano Brugnetti.

Un crono che equivale alla 13ª prestazione Italiana di sempre

Una gara in crescendo: un inizio prudente per tutti, con un momento psicologicamente difficile segnato dall’arrivo della seconda ammonizione, poi la tensione si trasforma nell’adrenalina che permette a Antonelli di arrivare dall’ 8° al 3° posto in pochissimi chilometri.

La trasferta emozionante è stata condivisa con l’allenatore Diego Cacchiarelli e i sostenitori amici maceratesi Fabrizio Giorgi, Flavio Marconi e Serenella Tiberi.

I sogni dell’atleta proseguono: prossimo obiettivo nella 50 km, i mondiali in programma per il 13 agosto.

 

Print Friendly

Comments

comments