Si è tenuta in Senato, presso la Sala Zuccari, giovedì 25 maggio, la 32ª edizione del premio “Marchigiani dell’anno”. Assegnato annualmente dal Ce.S.Ma Centro Studi Marche Giuseppe Giunchi di Roma a marchigiani che si sono distinti in campo sociale, culturale, sportivo, artistico e imprenditoriale, l’ambito premio è stato assegnato a: Fabrizio Castori, Italo De Curtis, Giampiero Dolci, Vincenzo Grisostomi Travaglini, Luigi Lardini, Mario Pianesi, Luigi Teodosi, Cleto Sagripanti e padre Antonio Salvi (leggi qui l’articolo).

Ha avuto luogo anche la 17ª edizione del “Marchigiano ad Honorem” e la 3ª edizione del “Marchigiano nel Mondo”, riconoscimenti assegnati rispettivamente all’avvocato Salvatore Giordano, Direttore di Confindustria Pesaro Urbino, e a Francesco Formiconi, Consigliere Direttivo della Camera di Commercio Italiana in Giappone, Vice Presidente Giorgio Armani Japan e Direttore finanziario Safilo Japan. Alla cerimonia di premiazione, condotta dall’attore Simone Pieroni e dalla giornalista Barbara Olmai, oltre al direttivo del Ce.S.Ma, presieduto dal professor Massimo Ciambotti, hanno preso parte numerose personalità del mondo politico, culturale e imprenditoriale tra cui l’Ambasciatore di San Marino in Tur­chia e Presidente del Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro Gior­gio Girelli, il Magi­strato e Gene­rale dei Cara­bi­nieri Gior­gio Cancel­lieri, il Principe di Cambogia Sisowath Ravivaddhana Manipong, la Principessa Giulia Panichi Pignatelli e il Ministro plenipotenziario Ambasciatore Enrico Granara.

Il premio, costituito da sculture in vetro dell’artista Franca Franchi, è stato realizzato e gentilmente donato dall’azienda pesarese Fiam Italia di Vittorio Livi. La manifestazione, patrocinata dal Senato della Repubblica e dalla Regione Marche, è stata organizzata dalla direttrice del Ce.S.Ma. Pina Genitili, grazie al supporto delle aziende marchigiane Fileni, Cinque Ghiande, Distilleria Varnelli e dal Punto Macrobiotico di Roma dove si è svolta la cena conviviale.

Print Friendly

Comments

comments