Corto in Accademia 2017: vince Alia Simoncini con «Oltre la fine»

Il contest dell’Accademia di Belle Arti di Macerata che anche quest’anno ha fatto il pieno di pubblico al teatro della Filarmonica di Macerata

0
117
Alia Simoncini

È la studentessa maceratese Alia Simoncini con il suo “Oltre la fine” ad aggiudicarsi Corto in Accademia 2017, il contest dell’Accademia di Belle Arti di Macerata che anche quest’anno ha fatto il pieno di pubblico al teatro della Filarmonica di Macerata. «Settantanove cortometraggi arrivati da altrettanti autori – ha detto la direttrice Paola Taddei introducendo il pomeriggio – da 16 accademie italiane e 5 istituzioni europee». Dieci i finalisti selezionati dalla giuria internazionale. Per Alia Simoncini un premio di mille euro e una targa per il suo lavoro, spiega la giuria «di grande maturità espressiva che unisce tecnica e immaginazione in un modo colto e suggestivo». Secondo classificato Yang Yue (Torino) con “Water zen me”, premio di 500 euro e targa. Terzo è “Se” di Roberta Masala (Sassari) che vince 300 euro e la targa. A stabilire il podio la giuria tecnica presieduta dalla direttrice di Abamc Paola Taddei (unico componente non votante): Alessandro Valori, Valentina Capecci, Cecilia Ligorio e Simona Lisi. Il web ha il suo vincitore: Farid Amin (Torino) con “Her” si aggiudica il premio di 500 euro. Il pubblico presente in sala ha preferito la terza classificata, Marsala, assegnandole il Premio giuria demoscopica.

Print Friendly

Comments

comments