Illuminazione pubblica: presentato il nuovo piano per la città

0
135

Il Comune di Macerata sta avviando in questi giorni, dalla periferia al centro storico, interventi per la riqualificazione e il miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti di pubblica illuminazione comunale che termineranno entro la fine del 2017. Il nuovo piano è stato presentato nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il sindaco Romano Carancini, l’assessore ai Lavori pubblici Narciso Ricotta, Adolfo Guzzini e i tecnici dell’azienda Atlantico Srl.

«Si tratta di uno dei progetti più ambiziosi che l’Amministrazione comunale di Macerata ha varato nell’ultimo anno – ha detto il primo cittadino -; lo sta portando avanti una squadra di cui fa parte anche Adolfo Guzzini e la sua azienda che gode di grande autorevolezza imprenditoriale. Dentro alla nostra visione di città c’è il progetto dell’illuminazione che però non si fermerà a questo primo step». «Obiettivi dell’operazione, che vedrà la sostituzione delle lampade a sodio che attualmente sono il 70% con quelle a led di 7.800 punti luce sparsi in 120 chilometri di strade, il contenimento dei consumi e la contemporanea riduzione delle emissioni inquinanti», ha affermato l’assessore Ricotta.

Si tratta di un investimento che vale 2 milioni e 800mila euro anticipati per intero dal raggruppamento temporaneo di imprese di cui fanno parte Citelum S.A., CO. Ge.I. srl, Atlantico Srl, Ceie Power SpA, EXITone SpA e SIRAM SpA, per un canone annuale di 925.000 euro, a fronte dei costi attuali pari a 946mila euro, stabilito dal contratto che avrà la durata di 9 anni e che comprende la fornitura di energia elettrica, la manutenzione degli impianti, interventi di riqualificazione energetica, di adeguamento normativo e di innovazione tecnologica. Al termine dei 9 anni il risparmio energetico, pari al 60% dei consumi, rimarrà “in tasca” al Comune di Macerata perché la durata media dei corpi illuminanti è compresa tra i 19 e i 23 anni. Per la realizzazione del nuovo impianto il Comune di Macerata ha aderito alla convenzione Consip “Servizo Luce 3 – Lotto 3” mentre il raggruppamento temporaneo di imprese utilizzerà prodotti de I Guzzini Illuminazione, nota azienda del nostro territorio e leader mondiale del settore.

«Dal 1950 – ha detto invece Adolfo Guzzini – la nostra visione è verso il bello. La luce bisogna gestirla bene e controllare gli spazi che verranno illuminati. Del piano luce c’è bisogno perché, come nel caso di Lione che è capace di attrarre 4 milioni di persone in tre giorni, bisogna mettere in valore la città. Chissà che Macerata non diventi Macerata Ville lumiere». A concludere la conferenza stampa, il sindaco Romano Carancini ha affermato come sia motivo di grande orgoglio e di soddisfazione il fatto che in questo progetto sia presente “I Guzzini Illuminazione”, «un’azienda del territorio che è sinonimo di grande garanzia per la qualità del progetto e di grande tecnologia». A breve sarà presentato anche un progetto di partnership che entro il 2018 valorizzerà il profilo di Macerata.

Print Friendly

Comments

comments