Sabato 27 maggio, alle ore 9, presso la sala convegni del Cosmari si svolgerà un incontro sul tema “Macerie nel Cratere – La gestione sostenibile”. Oltre 600mila tonnellate di macerie post-sisma da dover ancora rimuovere nei singoli paesi e borghi colpiti dal terremoto della provincia di Macerata. L’incontro, promosso dal Cosmari e dall’associazione “SpazioAmbiente” con il patrocinio e la partecipazione della Regione Marche, dell’Università di Camerino, Legambiente Marche – Osservatoriosisma.it, e Associazione Nazionale Costruttori Edili di Macerata, è il primo appuntamento con gli operatori del settore, le pubbliche amministrazioni, i tecnici competenti e i decisori politici del nostro territorio per tentare di dare una risposta concreta alla problematica specifica. Tra gli obiettivi condivisi, quello di fotografare la complessa situazione della presenza di migliaia di tonnellate di macerie nei singoli paesi e borghi colpiti dal terremoto, quello di definire gli aspetti tecnico-giuridici sulla corretta gestione, e soprattutto quello di creare un confronto sul come riutilizzare questi materiali provenienti dalle “macerie” e come “stimolare” il mercato del recupero anche presentando degli esempi.

L’invito e il programma è sul sito www.spazioambiente.org.

Print Friendly

Comments

comments