CEI: Bassetti presidente col gradimento del Papa e dei Vescovi

La sua figura di vescovo dei poveri ed erede della scuola pastorale fiorentina ne fanno un buon ambasciatore dei vescovi verso il Papa e del Papa verso i vescovi

0
274
Foto Avvenire

Da oggi e per la prima volta la CEI ha un presidente che gode del doppio gradimento esplicito dei vescovi e del Papa: il cardinale Gualtiero Bassetti è stato infatti nominato da Francesco su designazione dell’assemblea. La sua figura di vescovo dei poveri ed erede della scuola pastorale fiorentina ne fanno un buon ambasciatore dei vescovi verso il Papa e del Papa verso i vescovi.

Bassetti era il primo degli eletti nella terna votata ieri a maggioranza assoluta, uscito con 134 voti al terzo scrutinio davanti al vescovo di Novara Franco Giulio Brambilla (che ne ha avuti 115 al quinto scrutinio) e al cardinale di Agrigento Francesco Montenegro (126 al sesto scrutinio). Era la prima volta che si procedeva secondo la riforma dello statuto voluta da papa Francesco e si direbbe che l’esperimento abbia dato un buon risultato.

Sulla scelta di Bassetti l’opinione dominante degli osservatori è che il Papa abbia voluto rispettare la designazione dell’assemblea che a sua volta si era orientata secondo quella che riteneva l’aspettativa papale. Molti sono stati infatti in questi quattro anni i segnali inviati dal Papa in direzione dell’arcivescovo di Perugia che ha fatto cardinale nel 2014 pur non essendo Perugia una delle sedi cardinalizie tradizionali, che ha voluto al Sinodo dei vescovi del 2015 sulla famiglia, che ha incaricato di scrivere la “Via Crucis” papale del 2016, che ha prorogato come arcivescovo di Perugia quando compiva i 75 anni. E cioè lo scorso 7 aprile.

Molti i segnali del Papa in questi anni verso l’arcivescovo di Perugia

Nato in provincia di Firenze, Bassetti è vescovo da 23 anni. Prima che a Perugia è stato vescovo di due diocesi toscane: Massa Marittima-Piombino e Arezzo. La sua formazione culturale e pastorale è segnata dalla ricchezza di stimoli che gli vennero dall’ambiente fiorentino e dalla collaborazione con i cardinali Giovanni Benelli (che lo fece rettore del Seminario maggiore nel 1979) e Silvano Piovanelli (che lo scelse come vicario generale nel 1992). Nei piani pastorali delle tre diocesi Bassetti ha affrontato più volte i temi della vita, della famiglia, della parrocchia missionaria, della povertà e della giustizia.

Le morti sul lavoro, la disoccupazione, la politica che ha bisogno di un “sussulto profetico”, l’educazione alla legalità, lo shopping domenicale che snatura il giorno del Signore, la prostituzione, le dipendenze sono argomenti sui quali ha rivolto forti appelli ai fedeli e alla cittadinanza.
Frequenti le sue visite alle aziende e alle associazioni di categoria. “Nella crisi: la speranza oltre ogni paura” è il titolo di una lettera pastorale del 2004 che l’ha segnalato come uno dei vescovi italiani più attenti all’emergenza occupazionale. Nel 2014 ha proposto una specie di contratto di solidarietà ai dipendenti della diocesi di Perugia, invitandoli alla “condivisione” degli stipendi “affinchè chi prende di più si adatti per un motivo etico e di carità a ricevere meno in questo momento di difficoltà economiche”.

Bassetti ha affrontato più volte i temi della vita e della famiglia

Al termine del Giubileo della Misericordia ha proposto come “Opera segno diocesana” la creazione di tre nuovi “Empori della Solidarietà” gestiti dalla Caritas per famiglie in difficoltà. Ha promosso anche una campagna di sensibilizzazione per attirare l’attenzione della cittadinanza sul dramma della fame e sulla necessità di contrastare lo spreco di cibo. Domenica 21 maggio l’Osservatore Romano ha pubblicato un suo editoriale con il quale – in riferimento alle tensioni internazionali – invitava a “guardare al futuro, senza perdere la speranza” e sollecitava a farlo con spirito di “libertà nell’intraprendere strade nuove” e di “responsabilità verso le generazioni future”. “Questo infatti – concludeva – è il momento di mettersi totalmente in gioco”.

Il cardinale Gualtiero Bassetti è il nuovo presidente CEI

Print Friendly

Comments

comments