La protesta dei Vigili del Fuoco

0
134

Sono scesi nuovamente in piazza per rivendicare la parità di trattamento retributivo e contributivo agli altri corpi dello stato, a comunicarlo è Michele Cicariili segretario provinciale del conapo (sindacato autonomo dei vigili del fuoco) sostenuto anche da alcuni colleghi iscritti alla fns cisl.

A difesa dei diritti di tutti i vigili del fuoco il Conapo, ha indetto uno stato di agitazione nazionale che porterà inevitabilmente allo sciopero nazionale di categoria, se lo Stato non metterà a disposizione della riforma del cnvvf ulteriori risorse finanziarie. La manifestazione indetta dal conapo, si è svolta contemporaneamente davanti a tutte le prefetture d’Italia. Anche a Macerata una delegazione del conapo è stata ricevuta dal prefetto Roberta Preziotti, la quale, da quanto fa sapere Cicarilli, ha condiviso l’ingiustizia subita da anni dai vigili del fuoco e, sposando le richieste avanzate dal conapo; ha garantito che si farà portavoce dell’amarezza e della rabbia dei vigili de fuoco che continuano a ricevere un trattamento retributivo e previdenziale insufficiente a riconoscere la dignità il valore del rischio vita degli stessi. Lo stesso prefetto ha dichiarato di provvedere a sensibilizzare sulla questione il premier Gentiloni, il ministro dell’intermo Minniti e i vertici dell’amministrazione.

 

Print Friendly

Comments

comments