L’omaggio della città di Treia per i 100 anni di Giuseppe Salvatori

Nei giorni scorsi, il neo centenario Salvatori ha ricevuto anche la visita del Sindaco del Comune di Treia, Franco Capponi che, a nome dell’Amministrazione comunale e della comunità treiese ha portato i saluti e i più calorosi auguri a Giuseppe; insieme al Sindaco erano presenti, in rappresentanza della stazione dei carabinieri di Treia, il comandante interinale, maresciallo ordinario Paolo Caldarola, l’appuntato scelto Nicola Muriglio e una delegazione di carabinieri in congedo

0
163

Cento anni: un traguardo importante che ha permesso a Giuseppe Salvatori di rendersi testimone di una intensa e ricca esperienza umana; una tappa invidiabile per chi, come Lui, ha dedicato la propria esistenza al servizio della comunità e delle istituzioni. A congratularsi con Giuseppe il Comandante Generale dell’Arma, Generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, il presidente nazionale dell’Associazione nazionale Carabinieri, Generale di corpo d’armata Libero Lo Sardo e il Comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri Stefano Di Iulio, che proprio il giorno del compleanno gli aveva fatto visita, portando il saluto e l’abbraccio dell’Arma all’ispettore centenario con il dono di un crest con lo stemma araldico dell’Arma dei Carabinieri.

Giuseppe nei giorni scorsi ha ricevuto anche la visita del Sindaco del Comune di Treia, Franco Capponi che, a nome dell’Amministrazione comunale e della comunità treiese ha portato i saluti e i più calorosi auguri a Giuseppe; insieme al Sindaco erano presenti, in rappresentanza della stazione dei carabinieri di Treia, il comandante interinale, maresciallo ordinario Paolo Caldarola, l’appuntato scelto Nicola Muriglio e una delegazione di carabinieri in congedo. Tutti hanno espresso le più fervide felicitazioni sottolineando, ancora una volta, il valore di una vita passata al servizio della comunità.

Print Friendly

Comments

comments