Lo scrittore Gianrico Carofiglio incontra gli studenti di Recanati

L'appuntamento avrà luogo venerdì 5 maggio, alle ore 10.30, nell'Aula Magna della sede di via Aldo Moro il Liceo “Giacomo Leopardi” di Recanati. L'iniziativa, patrocinata dal Comune di Recanati-Assessorato alle Culture, si svolge in collaborazione con Macerata Racconta

0
81

Venerdì 5 maggio, alle ore 10.30, nell’Aula Magna della sede di via Aldo Moro il Liceo “Giacomo Leopardi” di Recanati ospiterà un incontro fra lo scrittore Gianrico Carofiglio e gli studenti. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Recanati-Assessorato alle Culture, si svolge in collaborazione con Macerata Racconta, la festa del libro giunta alla sua settima edizione, e con l’Istituto Storico di Macerata. Gianrico Carofiglio, dopo una lunga carriera nella magistratura e una stagione di impegno politico (fu eletto senatore nel 2008), ha deciso di votarsi interamente alla scrittura. Autore prolifico, ha dato vita a personaggi, come l’avvocato Guerrieri, divenuti popolari anche come protagonisti di serie tv. Il libro al centro dell’incontro è il suo ultimo romanzo,

L’estate fredda, ambientato nella Bari del 1992, fra agguati di mafia e intrighi per il controllo del territorio che finiscono per intrecciarsi con gli avvenimenti sanguinosi che, quell’estate, colpiscono Palermo, gli attentati a Giovanni Falcone prima e a Paolo Borsellino poi. Nel corso dell’anno scolastico circa 150 studenti del triennio del liceo hanno letto il libro e seguito seminari di approfondimento (curati dal prof. Gabriele Cingolani) sulle tematiche storiche e letterarie affrontate o suggerite dal testo. Ne è scaturita una riflessione motivata che ha portato gli studenti ad elaborare una serie di domande che, nell’incontro di venerdì, saranno sottoposte all’autore. Un modo nuovo e proficuo di interpretare la narrativa contemporanea all’interno della scuola, oltre che un’occasione per conoscere “dal vivo” uno dei protagonisti della cultura contemporanea.

Print Friendly

Comments

comments