«Il tuo nome è scritto in cielo»: festa a San Lorenzo

Da venerdì 28 a domenica 30 al via la 3ª edizione dell’evento organizzato dalla parrocchia San Lorenzo. Un contenitore di libero pensiero cattolico fatto di incontri, spettacoli, testimonianze di fede, preghiera, mercatini, giochi e stand gastronomici

0
145

Da venerdì a domenica torna ad Urbisaglia il Festival “Il tuo Nome è scritto nel Cielo”, 3ª edizione dell’evento organizzato dalla parrocchia San Lorenzo. Un contenitore di libero pensiero cattolico fatto di incontri, spettacoli, testimonianze di fede, preghiera, mercatini, giochi e stand gastronomici. Tema dell’edizione 2017 sarà la carità e ad aprire il Festival arriverà frate Alessandro, noto come “un tenore per conto di Dio, la voce di Assisi”. Da anni era corteggiato e per la prima volta sarà nelle Marche. A chiudere la tre giorni invece Giada Nobile.

Le novità di questa edizione riguardano calendario e location. “Il tuo Nome è scritto nel Cielo” viene anticipato accorpandolo alla festa del Sacro Cuore e non si svolgerà nella frazione de la Maestà bensì in piazza Garibaldi, nel cuore di Urbisaglia ferito dallo sciame sismico: il Festival vuole essere sarà un modo per ripartire e riacquisire speranza.

Il programma inizia alle 16 di venerdì con il saluto del parroco don Marino. Subito dopo il 2° Memorial “Valerio Brunori” organizzato dall’associazione sportiva Valfiastra Volley. Alle 18.30 piazza Garibaldi ospiterà l’appuntamento più atteso con frate Alessandro Giacomo Brustenghi, dell’Ordine dei Frati minori e tenore, il primo frate ad aver firmato un esclusivo contratto discografico. In serata, alle 20, la cena nell’oratorio, alle 21 la Messa nella Collegiale di San Lorenzo (tutte le iniziative si faranno qui in caso di maltempo) e a seguire la processione del Sacro Cuore.

Sabato 29, alle 16, animazione e testimonianza, sempre in musica, di frate Emanuele. Poi alle 17.30, l’incontro con la cantautrice Debora Vezzani che racconterà la sua bella storia che ha favorito numerose conversioni. Alle 19, la Messa, alle 20, la cena e, alle 21.45, l’Adorazione Eucaristica.

Domenica 30, alle 16.30, Luciana Salvucci, dirigente dell’Istituto Comprensivo di Colmurano, Urbisaglia e San Ginesio, presenterà il Pof realizzato con gli insegnati di religione “La carità con il cuore di un bambino”. Alle 17.45 seguirà la testimonianza di Giada Nobile, affermata attrice e musicista cui il terremoto di Amatrice ha portato via, purtroppo, i genitori. Alle 19, sarà il vescovo mons. Nazzareno Marconi a celebrare la Messa e, alle 20.15, calerà il sipario con la cena nell’oratorio.

Print Friendly

Comments

comments