Si intitola «Tra palco e realtà» l’iniziativa di prevenzione ideata e promossa dalla Polizia di Stato, dal Dipartimento Dipendenze Patologiche AV3 Asur Marche e dal Garante Regionale per l’Infanzia.

Il progetto, presentato in questi giorni, è dedicato alla prevenzione dei comportamenti inadeguati e dei pericoli legati a Internet e nuovi media, quali dipendenze, cyberbullismo, predazione sessuale, gioco d’azzardo, acquisti illegali o pericolosi, abuso e cattivo uso dei social, estorsione dati sensibili. Un universo esteso e complicato di problematiche con cui quotidianamente tutti ci troviamo a fare i conti e nel cui contesto i più giovani, in particolare, rischiano di “scivolare” con conseguenze spesso sottovalutate.

«Tra Palco e Realtà», quale azione ambiziosa di educazione digitale, è resa possibile grazie al patrocinio dei comuni di Macerata, Recanati, Tolentino e Civitanova Marche e alla collaborazione di associazioni culturali e di promozione sociale come: Rotary Club Matteo Ricci Macerata, Glatad, Aiart, Compagnia Calabresi Tema Riuniti e Play Marche.

La presentazione alla presenza dei soggetti promotori dell’iniziativa

La proposta è stata avviata nell’autunno scorso, con un’attività didattica che ha coinvolto cinque scuole secondarie di primo grado della Provincia di Macerata. In questa prima fase, gli esperti delle relative istituzioni promotrici hanno realizzato incontri informativi utili ad stimolare interesse e comprensione, allo scopo di ottenere nella fase creativa una maggiore profondità di analisi e consapevolezza riguardo a i fenomeni dell’era digitale, delle risorse e dei pericoli da cui sono caratterizzati.

Giunta alla fase conclusiva, l’iniziativa si pone ora l’obiettivo non solo di sensibilizzare gli studenti ma, introducendo una innovativa e coinvolgente metodologia, assurgendo i ragazzi al ruolo di attori e stimolando un percorso interattivo con l’uso creativo del linguaggio teatrale, tenterà di portare un messaggio alle famiglie, presenti agli spettacoli al personale docente che ha collaborato all’organizzazione delle rappresentazioni ed a tutti gli spettatori. I registi teatrali coinvolti sono Lucia De Luca, Laura De Sanctis, Roberto Tanoni e Vanessa Spernanzoni.

Il questore di Macerata, Giancarlo Pallini, con gli studenti di Recanati

Domani, venerdì 21 aprile, oltre 170 studenti della scuola media inferiore «Dante Alighieri» di Macerata saliranno dunque sul palco del Teatro Don Bosco per dare voce e volto, con recitazione, musica e video, ai pericoli della Rete e delle nuove tecnologie. Lo spettacolo sarà duplice: alle ore 10 la piéce per gli alunni e, alle 18.30, la rappresentazione aperta anche alle famiglie ed alla cittadinanza.

Quindi, il calendario si estenderà anche agli altri istituti: venerdì 28 aprile l’appuntamento è al Teatro Persiani a Recanati con le scuole «Gigli» e «Badaloni», martedì 9 maggio al Teatro Cecchetti di Civitanova Marche si esibiranno i ragazzi del «Tacito», mentre venerdì 12 maggio, al Teatro Spirito Santo di Tolentino, saranno gli alunni della scuola «Lucatelli» a salire sul palco. Infine, venerdì 26 maggio, si ritornerà a Macerata, nella vetrina esclusiva del Teatro Lauro Rossi, per la serata conclusiva che prevede le premiazioni delle opere più significative.

 

Print Friendly

Comments

comments