«Salvato da un maledetto destino», Riccioni presenta il libro di Anteghini

0
190

Una singolare intervista-testimonianza è in programma venerdì alle 21.15 nella chiesa del Buon Pastore di Macerata, nel quartiere Collevario. Roberto Anteghini, autore del libro «Salvato da un maledetto destino, una storia vera» – scritto con Jonathan Arpetti e pubblicato da Linfa Entertainment SRL di Corridonia – racconterà la sua storia, insieme all’attore Simone Riccioni, in veste di editore.

L’incontro sarà condotto dalla giornalista-scrittrice maceratese Paola Olmi. Anteghini racconterà la sua storia maledetta e vera, segnata dalla dipendenza da droghe e da alcol. Un percorso tremendo e crudo che fortunatamente approderà all’ingresso in comunità con il progressivo recupero della vita. «Mentre da un lato per la mia famiglia ero un bocciolo di rosa – scrive nel suo libro – dall’altro, ero irrequieto fin da piccolo e pensavo che le responsabilità non mi toccassero. Vivevo una doppia vita. La droga era l’anestetico della mia coscienza. Non esisteva passato o futuro, solo presente fatto di droghe e compagnie sballate».

L’incontro è realizzato e promosso dalla Rete per l’Educazione, nell’ambito degli incontri a sfondo educativo che annualmente le dieci associazioni aderenti propongono a giovani, genitori, insegnanti educatori e catechisti.
Nella prefazione al libro monsignor Giovanni D‘Ercole, vescovo di Ascoli Piceno, suggerisce «di scorrere con attenzione pagina dopo pagina, di prendere nota di ogni dettaglio senza pensare di conoscere già quel che si narra nello scorrere dei capitoli. Poiché – prosegue il presule – la droga, l’alcol e ogni altra sostanza non costituiscono il vero problema; non sono causa ma piuttosto conseguenza, effetto deleterio di un vuoto umano e spirituale».

L’incontro rappresenterà anche una sorta di passaggio del testimone per il gran finale dell’iniziativa con il tradizionale super ospite. Infatti dopo Simone Riccioni, protagonista nella precedente edizione, quest’anno sarà l’attrice Beatrice Fazi a coronare la serie di appuntamenti nel corso della Festa del Buon Pastore domenica 7 maggio alle ore 16.

Print Friendly

Comments

comments