Un aiuto concreto pari a seimila euro a chi ha perso tutto a causa del terremoto. Si è concretizzato così l’impegno che l’Avulss ha portato a teatro lo scorso fine settimana a Recanati, tornando in scena con lo spettacolo «Sos Fata» e devolvendo l’intero incasso al pastore Stefano Angeli di Pievetorina, che si è presentato al teatro Persiani con in braccio un agnellino del suo allevamento.

L’evento, patrocinato dall’Amministrazione comunale, si è svolto in occasione della festa del volontariato «Vita straordinaria, straordinaria vita» che da alcuni anni mette in rete le associazioni del territorio che operano nel campo del sociale. La compagnia teatrale, guidata da Anna Sagni assieme ai suoi validi collaboratori, ha riportato in scena lo spettacolo che tanto successo aveva ottenuto a Natale, con un doppio appuntamento che ha riempito nuovamente il Persiani facendo tornare il sorriso nell’allevatore dell’entroterra maceratese colpito dalla violenza del sisma: Angeli ha tenuto a puntualizzare che l’agnellino sarà marchiato capo gregge e non sarà utilizzato a scopi alimentari.

Sabato mattina il programma si era aperto, sempre al Persiani, con il convegno sul ruolo del volontario alla presenza degli alunni delle scuole e domenica si è proseguito con animazione, giochi, musica e gli stand di tutte le associazioni in piazza Giacomo Leopardi.

Print Friendly

Comments

comments