La Torre Civica della città di Recanati ha scatenato le fantasie dei tanti bambini e ragazzi durante l’anno e ora domenica 9 aprile gli stessi bambini e ragazzi animeranno il Teatro Persiani dalle ore 16 con l’esito dei laboratori dell’officina di formazione teatrale XSianixtuttinoi, un prezioso progetto che da otto anni su iniziativa del Comune di Recanati e dell’Amat affianca la stagione del Teatro Persiani offrendo ai curiosi di tutte le età occasioni per mettersi in gioco sperimentando alcune tecniche proprie dello spettacolo dal vivo.

Si inizia alle ore 16 con L’assalto alla torre breve performance con pupazzi costruiti e animati dai bambini di II elementare a cura dell’associazione Lagrù. Alle ore 17 è la volta della proiezione del documentario con i bambini di IV elementare worLd a cura di 78chili. La conclusione è alle ore 18 con «Da quassù io vedo», spettacolo con i ragazzi di II media a cura del regista Andrea Caimmi. I bambini di II elementare ci racconteranno, attraverso i burattini realizzati con Lagrù, la storia di tanti popoli colorati che, convergendo sotto un’unica torre per risolvere un enigma, sceglieranno di vivere gli uni accanto agli altri. Le classi IV ci porteranno in Francia, Tanzania, Cile e non solo, il messaggio lanciato dalla Torre di Recanati ha infatti raggiunto i bambini di tanti paesi lontani e grazie alla compagnia 78chili scopriremo questo inedito dialogo in un documentario dal titolo worLd.

Quella proposta dai ragazzi di II media, capitanati da Caimmi, sarà una storia di coraggio come quella di molte personalità che hanno segnato i destini di Recanati, Da quassù io vedo, spettacolo risultato del laboratorio, oscillerà tra la precisione del fatto storico e la fantasia del racconto romanzato.

Print Friendly

Comments

comments