Alla scoperta della Torre del Borgo e della sua storia. Il simbolo di Recanati, da mesi, è al centro di numerosi progetti che coinvolgono sopratutto il mondo della scuola e in particolare la primaria di San Vito. Dopo il restauro e la riapertura della torre civica al pubblico, sono state subito inserite attività legate al territorio ed in particolare alla “turris magna”, che sarà anche l’oggetto ed il tema privilegiato dello spettacolo di animazione teatrale previsto per l’8 giugno al Teatro Persiani, in cui tutti gli alunni dello stesso plesso si cimenteranno nei racconti di storie ambientate nella torre.

Inoltre, a seguito delle attività realizzate nelle classi con esperti di teatro a cura dell’Amat, bambini e insegnanti hanno recepito lo stimolo per una accurata visita alla torre stessa. La scorsa settimana, le classi si sono recate in visita alla torre, e, grazie alla guida delle docenti- ciceroni, ne hanno scoperto i segreti e sono saliti fino al livello della merlatura per ammirare un panorama infinito, a 360°. Una volta terminata la visita storico-architettonica tutti sono stati impegnati in un divertente laboratorio, ideato dalle loro insegnanti, che è consistito nella realizzazione di una simpatica ed emblematica corona in cartoncino, con cuspidi a coda di rondine, come quelle della torre, e decorate con i simboli della torre stessa: il leone rampante del Sansovino, l’orologio in marmo del XVI sec. e la Traslazione della Santa Casa, opera dello Jacometti. Essa ha voluto rappresentare la sintesi dell’unione dei castelli recanatesi, la nascita della città e la sua importanza nel mondo.

I piccoli visitatori all’interno della Torre civica
Print Friendly

Comments

comments