Programmazione delle attività e mobilità urbana sono stati i temi affrontati nel corso di un incontro tra i commercianti del Centro storico e l’Amministrazione comunale, svoltosi alla Biblioteca comunale Mozzi Borgetti. Da un lato, l’esigenza di informare circa le iniziative organizzate dal Comune fino alla fine dell’anno e recepire le proposte provenienti dal territorio; dall’altro la volontà di illustrare il piano della mobilità anche alla luce del processo di pedonalizzazione del Centro storico per capire le esigenze di chi vi opera. «Il clima collaborativo e positivo dimostra che c’è una grande volontà di lavorare insieme per guardare avanti – ha affermato il vice sindaco Stefania Monteverde -, sono lontani i tempi degli scontri. Ora interessa solo risolvere le criticità per raccogliere risultati positivi per tutti, per il commercio e per la qualità della vita in città».

Tra gli spunti emersi, l’idea di ripensare il posizionamento delle bancarelle durante la festa del Patrono, soprattutto in corso Cavour o in piazza Mazzini; la prospettiva di aumentare la qualità dell’offerta dei mercatini che si svolgono in città nel periodo natalizio e durante le giornate festive; l’ipotesi allargare i luoghi di svolgimento delle manifestazioni più importanti, come ad esempio Musicultura, decentrandoli anche in altre location come il Giardino dei pensatori di via Garibaldi. Ulteriori proposte hanno riguardato anche la festa del Primo maggio, da estendere anche nelle piazze del centro storico, e le tradizionali luminarie natalizie.

Sul fronte della mobilità l’assessore all’ambiente Mario Iesari, presente insieme all’assessore alle Attività produttive Paola Casoni, ha spiegato come la nuova organizzazione del parcheggio Centro storico, aperto 24 ore con tariffe molto accessibili e sosta gratuita dopo le 19, accompagnata dallo spostamento del Terminal dei bus urbani ai Giardini Diaz sia una grande risorsa per il centro storico che l’Amministrazione comunale ha pensato come prerequisito essenziale per la sua pedonalizzazione. Tutti hanno confermato il valore positivo aggiunto dalla nuova gestione del parcheggio Centro Storico ex Parksì. Molte le domande sollevate dai commercianti su questo argomento. «Siamo qui per capire le vostre criticità – ha affermato il sindaco Romano Carancini – vogliamo affrontare questo passaggio insieme a voi ma occorre lavorare tutti insieme in armonia. Macerata è una città dove si parcheggia facilmente, dove in centro ci sono bei negozi. Lasciamo passare un messaggio positivo altrimenti ci facciamo del male».

Infine, l’Amministrazione ha trattato anche il tema del Silos di via Armaroli: «Stiamo cercando una soluzione – ha detto Carancini -, con grande determinazione stiamo lavorando per avere qualità in tutti i servizi da mettere a disposizione degli operatori, dei residenti e dei fruitori del centro storico». Al termine si è costituito un gruppo di lavoro ristretto in rappresentanza delle sei zone per una operosa collaborazione per la programmazione degli eventi dell’anno, da subito al lavoro anche per il Natale.

Print Friendly

Comments

comments