Nuovo appuntamento per Macerata Jazz che venerdì 17 marzo, alle 21.30, torna al Teatro Lauro Rossi con «Trilogy», il progetto che vede insieme sul palco i Quintorigo e il batterista Roberto Gatto. Jazz, blues, rock. Da Charles Mingus a Frank Zappa passando per Jimi Hendrix, l’idea artistica gioca con le visioni musicali eclettiche del gruppo romagnolo. Il progetto è infatti un pot pourri di suoni, creatività e fusione tra generi musicali diversi dove, si intrecciano i tre progetti discografici recenti: Play Mingus premiato da Musica jazz come miglior album, «Quintorigo experience» dedicato alla genialità di Hendrix e «Around Zappa», tributo al musicista americano.

In questo calderone di suoni e suggestioni si colloca Gatto, musicista che non ha bisogno di presentazioni e che proprio delle contaminazioni e delle nuove sfide fa la sua cifra stilistica. «Trilogy», in sostanza, omaggia tre mostri sacri della musica, ma riporta messaggi quanto mai attuali, nonostante il passare degli anni. Il rifiuto delle discriminazioni razziali molto evidente in Mingus, ma presente anche nell’opera di Hendrix e il pacifismo, minimo comune denominatore di Mingus, Hendrix e Zappa, inteso come contestazione della politica aggressiva e di guerra, un messaggio che ancora oggi non è stato recepito.

Un concerto di ampio respiro quello in programma dopodomani, che può incontrare il gusto degli amanti della buona musica al di là di qualsiasi collocazione di genere. Come sempre la serata inizia alle 19.30 al Pozzo con la rassegna «Il gusto del jazz» dove, tra la degustazione dei vini della Cantina Casalis Douhet e un aperitivo, si potrà ascoltare il concerto in trio di Antonio De Luca alla fisarmonica, Massimo Manzi alla batteria e Emanuele Di Teodoro al contrabbasso.

La rassegna, ideata da Musicamdo con la direzione artistica di Daniele Massimi, e voluta fortemente dal Comune di Macerata grazie al prezioso sostegno dell’assessorato alla Cultura, gode del patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Marche, delle Università di Camerino e Macerata, di Tam Tutta Un’altra Musica, del Consorzio Marche Spettacolo e degli sponsor quali il cappellificio Hats&Dreams di Montappone, APM, Domizioli, Ottica Pietroni, Quota CS di Porto Sant’Elpidio, Strumenti Musicali Principi.

Print Friendly

Comments

comments