Fuci. Al via la Settimana dell’Università per «abitare le frontiere»

La IX edizione si svolgerà dal 20 al 26 marzo, mentre l'evento nazionale è in programma a Camerino il 22 marzo. Tema centrale del 2017 è la frontiera che, secondo le parole di papa Francesco, «attende ogni studente»

0
250

In preparazione a due importanti eventi federativi come la IX edizione della Settimana dell’Università, che si svolgerà dal 20 al 26 marzo e il cui evento nazionale sarà a Camerino il 22 marzo, e come il 65° Congresso Nazionale in programma dal 4 al 7 maggio a Pavia e Vigevano, la Fuci ha lanciato l’hastahg #AbitareleFrontiere per dare inizio ad un “viaggio” che l’intera Federazione intraprenderà dalle prossime settimane. La Settimana dell’Università affronterà i salienti temi del merito e della valutazione della qualità della ricerca, mentre il Congresso avrà come tema il Mediterraneo, nella sua estensione culturale, storica, umanitaria e politica. A legare questi due momenti è proprio l’immagine della “Frontiera”.

L’Università, e in particolare ogni Ateneo, viene intesa, parafrasando le parole di papa Francesco alla Fuci, come una frontiera che attende l’impegno e la passione di ogni studente, ma anche come un piccolo Mediterraneo, dove ogni giorno approdano mille persone con le loro diversità, che pian piano si fondono. Proprio il luogo universitario, inoltre, vive sulla frontiera del costante cambiamento e del continuo rinnovarsi. Il Mediterraneo viene inteso, invece, come frontiera di speranza, in cui la diversità può divenire ricchezza, ma anche causa di conflitti, dove ogni giorno popoli, affacciati sullo stesso mare, dimenticano l’esistenza l’uno dell’altro. Questo luogo, il mare e l’idea del viaggio, che ne deriva, ci parlano di ostacoli di qualsiasi genere da superare, ma rivelano anche molta speranza nel cambiamento e nel futuro.

L’idea comunicativa di creare un vero “viaggio federativo” inizierà con il far vivere e conoscere il proprio ambiente, l’Università, per poi aprirsi al “mare” di tutto il mondo universitario, di cui ogni ateneo è parte fondamentale, fino ad arrivare a guardar fuori, verso l’intera società e ai suoi confini. Si conosceranno così i luoghi di Camerino e la sua Università, come città rappresentante di tutti gli eventi di gruppo previsti per la Settimana dell’Università, e i luoghi di Pavia e Vigevano, quest’anno custodi degli importanti momenti federativi e delle riflessioni che nasceranno nel prossimo Congresso Nazionale.

Print Friendly

Comments

comments