Economia bellica. A Roma un convegno per una «scelta di pace»

Il Movimento dei Focolari in Italia promuove, martedì 14 marzo, in collaborazione con il gruppo editoriale Città Nuova, un incontro pubblico a Roma presso le aule dei gruppi parlamentari (via Campo Marzio 74), al fine di contribuire a mettere al centro del dialogo politico e sociale la violazione della Legge 185/90 riguardante l’invio di armi nei Paesi in guerra

0
154

Il Movimento dei Focolari in Italia promuove, martedì 14 marzo, in collaborazione con il gruppo editoriale Città Nuova, un incontro pubblico a Roma presso le aule dei gruppi parlamentari (via Campo Marzio 74). Il tema centrale dell’appuntamento avrà come titolo “Scelte di pace. Riconvertiamo l’economia che uccide”, al fine di contribuire a mettere al centro del dialogo politico e sociale la violazione della Legge 185/90 riguardante l’invio di armi nei Paesi in guerra. Un caso eclatante, infatti, è quello delle bombe spedite dall’Italia in Arabia Saudita, la politica industriale di Finmeccanica e la presenza di ordigni nucleari nelle basi statunitensi sul territorio italiano.

L’evento vedrà la partecipazione di diversi parlamentari e i rappresentanti di realtà come Pax Christi, Amnesty International, Banca popolare etica, Rete della Pace e Istituto di ricerche internazionali Archivio Disarmo. Inoltre, il Movimento dei Focolari in Italia comunicherà l’apertura simultanea di oltre 15 conti correnti bancari presso gli sportelli di Banca Etica da parte di altrettanti soggetti associativi espressione del Movimento che andranno ad aggiungersi ai conti già attivati dalla Ong Azione per un mondo unito (Amu) e dall’economia di Comunione. «Si tratta di una scelta pubblica di consumo critico e di “voto con il portafoglio” – affermano gli organizzatori – per premiare la finanza a servizio della vita e del bene comune consapevoli che le scelte di ogni giorno alimentano la politica di pace che ripudia la guerra secondo quanto stabilito dalla Costituzione».

Print Friendly

Comments

comments