Si è svolta lo scorso 8 marzo la visita a Tolentino del Ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto che nella nuova sede comunale di Palazzo Europa ufficializzato il contributo economico del Governo ungherese per la ricostruzione della Chiesa del Santissimo Cuore di Gesù, detta dei “Sacconi”, gravemente danneggiata dal sisma di agosto e ottobre.

A riceverlo il sindaco Giuseppe Pezzanesi, il vicesindaco Emanuele Della Ceca, il Prefetto di Macerata Roberta Preziotti, il vescovo di Macerata S.E. Mons Nazzareno Marconi, Andrea Carradori Priore dell’Arciconfraternita del Santissimo Cuore di Gesù, detta dei “Sacconi” e il Presidente del Consiglio Comunale della Città di Tolentino Francesco Pio Colosi, oltre alle più importanti autorità militari e civili del territorio.

Il Ministro Peter Szijjarto che era accompagnato dagli Ambasciatori presso lo Stato Italiano Péter Paczolay e presso la Santa Sede Eduard Habsburg-Lothringen ha ricordato come i valori del Cristianesimo e lo spirito fondante dell’Europa unita che guarda alla cooperazione e alla solidarietà sono stati i motivi ispiratori del gesto. Questi infatti i presupposti che hanno portato all’importante stanziamento che il Governo ungherese ha voluto effettuare in favore di Tolentino per la ricostruzione della Chiesa del Santissimo Cuore di Gesù dove ha sede l’omonima Confraternita, ben inserita da secoli nel tessuto sociale e religioso cittadino.

«Un grande regalo alla Comunità tolentinate – ha detto il Sindaco – per cui saremo sempre riconoscenti all’Ungheria e al suo Governo. Attraverso questa collaborazione si potrà avviare un progetto che certamente avrà un grande successo e che sarà concretizzato a beneficio sia dei cittadini che del patrimonio storico artistico della nostra Città».

Print Friendly

Comments

comments