Italiani sempre più «digitali» anche negli acquisti

L'e-commerce ha raggiunto un volume di affari pari a 20,9 miliardi, con un incremento del 10% rispetto all’'anno precedente e del 37% rispetto a tre anni fa

0
70
Foto Sir

Continua il processo di digitalizzazione degli utenti italiani, sempre più connessi anche per quel che riguarda gli acquisti. Cresce la fiducia nella rete e nel 2016 l’e-commerce ha raggiunto un volume di affari pari a 20,9 miliardi, con un incremento del 10% rispetto all’’anno precedente e del 37% rispetto a tre anni fa. Cosa comprano online i nostri connazionali e in quali occasioni preferiscono gli e-store ai negozi tradizionali? Gli italiani sono particolarmente attenti alla scelta del regalo per un’’occasione speciale, e sanno che in rete hanno la possibilità di trovare cose più originali che difficilmente troverebbero sugli scaffali dei negozi tradizionali. Se nei primi anni di affermazione del commercio online era il prezzo a convincere l’’utente a preferire gli shop online, oggi è la varietà e la particolarità degli oggetti venduti ad attirarli. Certo, va sottolineato come la disponibilità di accesso ad internet da diversi device (ogni utente si connette quotidianamente ad un minimo di 2, fino ad un massimo di 5 dispositivi) ha agevolato lo sviluppo di questo settore”.

“«In occasione della Festa della Donna c’è stato un grande interesse nei confronti delle “borsette del vino” – ha dichiarato Daniele Barbarossa, Content Manager Italia presso il portale www.regali.it -, borse “super glam” che in realtà contengono vino. Si tratta di un oggetto dal design ricercato e originale, difficilmente reperibile nei negozi tradizionali e vincitore di diversi premi, come il Packaging Award, Les Citadelles du Vin, l’’Harper’s Design Awards e altri». Il successo di oggetti di questo tipo sta nella loro unicità, che consente di dare un tocco di novità ai festeggiamenti, rispetto agli anni precedenti.

Print Friendly

Comments

comments