Venerdì 10 marzo alle 21.30 al Teatro Don Bosco di Macerata, in scena lo spettacolo della compagnia Itineraria che, dall’iperconsumo all’impatto ambientale, invita a riflettere su un modello di sviluppo alternativo per un futuro più equo: la rappresentazione è promossa da Caritas Diocesana e Associazione Culturale Dialoghi. Lo spettacolo, nell’ambito della campagna “Una sola famiglia umana, cibo per tutti: è compito nostro”,  è un momento di riflessione sui nostri stili di vita  e sulla ricerca di comportamenti che abbiano come finalità il rispetto ambientale e comportamenti di giustizia.

“E’ difficile credere che l’umanità possa avere un futuro, se continuiamo con l’attuale ritmo di vita, di consumi, di saccheggio delle risorse, di inquinamento, di violenza sulle specie viventi, di distruzione delle foreste e del territorio, di degrado della biosfera…È necessaria e urgente un’inversione di rotta, se vogliamo che le prossime generazioni abbiano un futuro: avere la speranza di un futuro è condizione indispensabile di vita. La sobrietà nei nostri stili di vita è la soglia di accesso a un avvenire di equità tra gli uomini e tra i popoli e di salvaguardia del creato. Scegliere uno stile di vita sobrio miglior la nostra vita individuale e collettiva, ci apre a una nuova relazione con gli altri, ci permette di godere la bellezza della vita nella dimensione della condivisione e della convivialità. Uno spettacolo teatrale per passare dalla presa di coscienza a nuovi comportamenti, per aiutarci a deporre nelle pieghe dell’agire quotidiano i semi di un futuro diverso.” a cura di Itineraria Teatro.

Per informazioni per biglietti, prenotazioni e sconti, l’ufficio diocesano della Caritas è a disposizione utilizzando i seguenti recapiti: 0733232795 – 3442433269 (Elisa) | email:  caritas@diocesimacerata.it.

 

Print Friendly

Comments

comments