L’Istituto scolastico «Egisto Paladini» di Treia partecipa per l’ottavo anno consecutivo al progetto «Crescere nella cooperazione» che ha coinvolto in tutti questi anni più di 400 alunni e 20 insegnanti. In questo anno scolastico si raddoppia e le cooperative scolastiche diventano due: una di Treia, «Uno per tutti, tutti per uno», e una di Passo di Treia, «Cooperativizziamoci passo dopo passo».

Dopo il terremoto, con i disagi conseguenti all’inagibilità dei plessi scolastici, l’attività cooperativa è iniziata con determinazione ed è diventata una formidabile esperienza per ritornare alla normalità, collaborare, aiutarsi reciprocamente, incontrare i maestri del passato e le cooperative del territorio. Gli alunni hanno creato una cooperativa scolastica regolamentata da uno Statuto e Atto costitutivo, eletto il Consiglio di amministrazione, il Collegio sindacale, i cassieri che tengono aggiornato il libro cassa delle entrate e uscite. Svolgono delle regolari assemblee verbalizzate dai segretari e le loro attività sono realizzate con metodologie cooperative. Nel progetto è coinvolta anche la Cooperativa sociale «La Talea» di Santa Maria in Selva, la quale permette ai soci di fare una esperienza-incontro con il mondo del volontariato.

Un’altra interessante esperienza di incontro gli alunni-soci la faranno visitando la sede centrale della BCC a Filottrano, dove potranno osservare da vicino come funziona un istituto di credito. I docenti, inoltre, stanno arricchendo l’esperienza con altre due attività a latere: il percorso formativo di alfabetizzazione economica e finanziaria e la scrittura a 4 mani tra alunni e genitori. Durante l’anno si realizzeranno poi laboratori cooperativi basati sulla “didattica del fare” per la creazione di oggetti artistici con materiali riciclati, ceramica, costumi per spettacoli e laboratori teatrali, mosaici, allestimento di una serra per la coltivazione di piante e fiori potenziata con il progetto regionale «Orto in condotta».

A conclusione del percorso è prevista l’attività imprenditoriale delle bancarelle con tutti i prodotti realizzati e la partecipazione all’evento conclusivo di tutto il progetto regionale, in programma la prima settimana di giugno al teatro delle Muse di Ancona.

Print Friendly

Comments

comments