Una Via Crucis da ripercorrere ogni venerdì di Quaresima, per avvicinarsi con rinnovato spirito alla Pasqua riflettendo sul Calvario vissuto da Nostro Signore prima di risorgere. È questa la proposta della parrocchia Santa Maria della Pietà di Recanati che a partire da domani, 3 marzo, invita la comunità a partecipare alle sei tappe animate in tutte le zone del popoloso quartiere Le Grazie fino alle zone limitrofe.

Si inizierà dunque alle ore 21.15 dalla chiesetta della Madonna delle Grazie, mentre venerdì 10 marzo l’appuntamento è a Fontenoce, con partenza da via Monocchia. A seguire, il 17 marzo, ci si sposterà a Costa dei Ricchi: il punto di riferimento è in via Duomo 106, presso la famiglia Caporaletti, mentre il 24 marzo la Via Crucis partirà da via del Potenza, presso la famiglia Rinaldi. L’itinerario si concluderà il 31 marzo, con avvio da Largo Monte Cardosa e, per concludere, il 7 aprile da via Monte Petrano, al civico 21.

Lo spunto per condividere questa iniziativa che, assieme ai Quaresimali itineranti del vescovo Nazzareno, costituisce un ulteriore momento per comprendere il vero valore della conversione, nasce dalle parole pronunciate da Sua Santità papa Francesco nel 2013, in occasione della Domenica delle Palme con cui si apre la Settimana Santa. «Perché la Croce? Perché Gesù prende su di sé il male, la sporcizia, il peccato del mondo, anche il nostro peccato – spiega il Papa -, di tutti noi, e lo lava, lo lava con il suo sangue, con la misericordia, con l’amore di Dio. Gesù sulla croce sente tutto il peso del male e con la forza dell’amore di Dio lo vince, lo sconfigge nella sua risurrezione. Questo è il bene che Gesù fa a tutti noi sul trono della Croce. La croce di Cristo abbracciata con amore mai porta alla tristezza, ma alla gioia, alla gioia di essere salvati».

Print Friendly

Comments

comments