L’Azione Cattolica invita alla Lectio divina

Domenica 5 marzo, prima domenica di Quaresima, alle ore 16, presso la parrocchia dell’Immacolata a Macerata

0
416
Padre Giovanni Frigerio

Domenica 5 marzo, prima domenica di Quaresima, alle ore 16, presso la parrocchia dell’Immacolata a Macerata, l’Azione Cattolica diocesana invita all’ascolto della Lectio divina, tenuta da padre Giovanni Frigerio, monaco cistercense dell’Abbazia di Fiastra, che ci guiderà all’ascolto della Parola di Dio, attraverso la lettura del brano tratto dal Primo libro dei Re, continuazione del brano meditato nel periodo di Avvento: “Ed ecco che il Signore passò. Ci fu un vento impetuoso e gagliardo da spaccare i monti e spezzare le rocce davanti al Signore, ma il Signore non era nel vento. Dopo il vento, un terremoto, ma il Signore non era nel terremoto. Dopo il terremoto, un fuoco, ma il Signore non era nel fuoco. Dopo il fuoco, il sussurro di una brezza leggera. Come l’udì, Elia si coprì il volto con il mantello, uscì e si fermò all’ingresso della caverna”.

La lectio divina che l’Azione Cattolica diocesana propone durante i “momenti forti” del calendario liturgico è occasione preziosa per rafforzare la conoscenza della Parola di Dio, che rende la vita quotidiana più “gustosa”, come ha scritto papa Francesco nel messaggio quaresimale: “La Quaresima è il momento favorevole per intensificare la vita dello spirito attraverso i santi mezzi che la Chiesa ci offre: il digiuno, la preghiera e l’elemosina. Alla base di tutto c’è la Parola di Dio, che in questo tempo siamo invitati ad ascoltare e meditare con maggiore assiduità”.

Il Papa, commentando la parabola lucana di Lazzaro, esorta a comprendere, per ben due volte, che la Parola è un dono che Dio offre all’umanità assetata di verità, attraverso l’invito a valorizzare il tempo favorevole: “Cari fratelli e sorelle, la Quaresima è il tempo favorevole per rinnovarsi nell’incontro con Cristo vivo nella sua Parola, nei Sacramenti e nel prossimo. Il Signore, che nei quaranta giorni trascorsi nel deserto ha vinto gli inganni del Tentatore, ci indica il cammino da seguire. Lo Spirito Santo ci guidi a compiere un vero cammino di conversione, per riscoprire il dono della Parola di Dio, essere purificati dal peccato che ci acceca e servire Cristo presente nei fratelli bisognosi”.

Print Friendly

Comments

comments