Luci spente in piazza Leopardi per «M’illumino di meno»

Luci spente venerdì 24 febbraio anche in piazza Giacomo Leopardi e alla Torre Civica dalle 18 alle 20 come in tante altre città italiane

0
161

Anche il Comune di Recanati, come già fatto negli anni precedenti, aderisce all’iniziativa della trasmissione di Rai – Radio 2 Caterpillar “M’illumino di meno”, promossa in occasione della giornata del risparmio energetico e patrocinata dalla Presidenza della Repubblica con l’adesione di Camera e Senato e perfino dal Parlamento Europeo. Luci spente venerdì 24 febbraio anche in piazza Giacomo Leopardi e alla Torre Civica dalle 18 alle 20 come in tante altre città italiane. A renderlo ufficiale una deliberazione di Giunta nella quale si invitano anche singoli cittadini, associazioni, aziende, scuole e commercianti a sostenere questa importante proposta sul risparmio energetico, che ricorda la validità del Protocollo di Kyoto entrato in vigore il 16 febbraio 2005.

L’invito alla partecipazione è stato lanciato dal delegato allo sport Mirco Scorcelli, ascoltatore affezionato alla trasmissione radiofonica proponitrice Caterpillar. Due ore a luci spente per ribadire gli impegni di riduzione e di limitazione delle emissioni inquinanti da parte dei paesi industrializzati, concretizzabili attraverso diversi strumenti che intervengono sui livelli di emissioni di gas a livello locale-nazionale oppure transnazionale. Il Comune di Recanati, che sul proprio sito istituzionale ospita anche il link dell’iniziativa “M’illumino di meno” con l’agendina verde e il decalogo della trasmissione Caterpillar, negli ultimi anni ha intrapreso già numerose iniziative strettamente legate alla tematica dell’ambiente e del risparmio energetico.

La dotazione d’impianti fotovoltaici nelle scuole, nei parcheggi e sul tetto dello spogliatoio dello stadio Tubaldi. A questi interventi si aggiungono la sostituzione di vecchi impianti di illuminazione con quelli a led; le lampade a risparmio energetico collocate al Parco di Villa Colloredo e ai Giardini pubblici ; mentre è iniziata la sostituzione di corpi illuminanti dei vecchi impianti della illuminazione pubblica. Sono a led le luminarie del corso principale realizzate in onore del film di Martone “Il giovane favoloso” che riportano i versi della più famosa poesia di Leopardi “l’Infinito”.

«M’illumino di meno»: si spegne lo Sferisterio, s’accende l’educazione

Print Friendly

Comments

comments