Progetto «Green School»: sale in cattedra il risparmio idrico

Dopo aver incontrato circa 700 studenti di Piediripa, Recanati, Civitanova, Tolentino, Treia, Appignano, Corridonia e San Severino, l'iniziativa è tornata dagli alunni delle scuole Primaria "San Vito" e dell'Infanzia "Aldo Moro" di Recanati

0
136
Un momento della lezione svoltasi nella scuola Primaria "San Vito"

Al via il secondo ciclo d’incontri del progetto “Green School”, iniziativa sul risparmio idrico ideato dall’Aato 3 Macerata per le scuole ricadenti nell’ambito territoriale. Dopo aver incontrato circa 700 studenti di Piediripa, Recanati, Civitanova, Tolentino, Treia, Appignano, Corridonia e San Severino, questa mattina, martedì 21 febbraio, “Green School” è tornato dagli alunni della scuola Primaria “San Vito” di Recanati. Presenti l’insegnante Antonella Maggini, referente del progetto e Francesco Fiordomo, presidente dell’Aato3 Macerata, nonché primo cittadino di Recanati.

Dopo una breve lezione illustrativa, condotta dall’esperto Fulvio Riccio, circa 80 studenti insieme ad un tecnico dell’Astea hanno assistito all’installazione dei riduttori di flusso sui rubinetti della loro scuola e dei sacchetti salva acqua nei water. Al termine hanno attaccato sulle pareti dei bagni degli adesivi con utili consigli per risparmiare questo bene prezioso. Tra circa un mese gli studenti potranno misurare la riduzione del consumo di acqua grazie agli interventi dell’Aato 3. Il progetto si chiude con l’installazione di un dispenser erogatore di acqua in sostituzione dei distributori di acqua imbottigliata. Terminata la mattinata dedicata al risparmio idrico, l’AAto3 ha donato ai piccoli della “San Vito”, il decalogo per risparmiare acqua insieme a dei piccoli gadget.

Subito dopo, il progetto “Green School” ha fatti visita alla scuola dell’infanzia “Aldo Moro”, sempre di Recanati. Qui, i bambini hanno assistito, molto interessati, a una simpatica lezione sull’importanza dell’acqua.

Print Friendly

Comments

comments