Viene invocato in ogni parte del mondo e a lui, «santo del sorriso», ricorrono migliaia e migliaia di fedeli, specialmente i giovani invocando la grazia di un miracolo o, semplicemente, affidando alla sua intercessione una preghiera, ispirati da quella purezza d’animo e da quella gioia contagiosa con cui seppe vivere i suoi 24 anni. San Gabriele dell’Addolorata, nato nel 1838 ad Assisi e morto nel 1862 a Isola del Gran Sasso, dove viene conservato il suo corpo, rimane ancora oggi un punto di riferimento spirituale ineguagliabile e la parrocchia Santa Maria della Pietà di Recanati, retta dalla comunità dei Padri Passionisti, come ogni anno onora la figura di «Checchino» con una serie di momenti religiosi e conviviali: qui, il giovane ballerino profondamente innamorato di Dio e della Vergine Maria soggiornò un tempo prima di recarsi alla Santa Casa di Loreto.

La festa inizierà giovedì 2 marzo, con il consueto Rosario alle ore 18.30 seguito dalla Santa Messa: alle 21.15 Adorazione eucaristica comunitaria. Venerdì 3 marzo si farà memoria della Passione alle 18.30, con la Celebrazione eucaristica: dopocena, alle 21.15 per le vie del rione Le Grazie, è in programma la Via Crucis (si partirà dalla chiesetta intitolata alla Madonna delle Grazie). Sabato 4 marzo, oltre al Rosario e alla messa vespertina, su prenotazione ci sarà anche una cena di beneficenza con ricco menù. Il triduo si concluderà domenica 5 marzo, con le Sante messe del mattino alle 8 e alle 9.30. Non mancherà, ovviamente, la tradizionale processione per le strade del quartiere a cui parteciperanno i bambini del catechismo, prima della Celebrazione eucaristica delle ore 11.15 nel tendone adiacente ai locali parrocchiali che sostituisce momentaneamente l’imponente chiesa conventuale chiusa per i danni del terremoto.

Nel pomeriggio, spazio alla musica e al ballo con il duo «Giuseppe e Monica»: verranno offerti gratuitamente vin brulè e castagnole. Un’occasione di condivisione per tutti, sotto la protezione di un santo che dell’allegria e della gioia seppe farsi prodigioso interprete.

Print Friendly

Comments

comments