Nasce «Sibillini Lab» la nuova associazione impegnata nella promozione e nello sviluppo di Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, i territori del centro Italia più colpiti dal terremoto. E lo fa su un doppio binario: raccolta fondi e valorizzazione del marchio di fabbrica Visso. La realtà è costituita da un gruppo di cittadini e imprenditori locali dei tre comuni marchigiani con lo scopo di farsi parte attiva nel lungo processo di ricostruzione promuovendo eventi e iniziative per restituire ai cittadini luoghi significativi per una nuova vivibilità sociale.

I tre borghi storici dei Monti Sibillini rappresentano le zone più danneggiate dagli eventi sismici degli ultimi mesi, sono stati epicentro di distruzione e crolli che non hanno risparmiato palazzi storici, chiese di conclamato valore artistico e culturale, piazze che rappresentavano l’anima dei residenti e dei turisti, scuole, case, strutture ricettive e negozi.

Il marchio Visso, ideato per la rinascita del borgo

Duplice lo scopo di «Sibillini Lab». Da un lato, la neonata associazione lavorerà fin da subito al fine di raccogliere donazioni da destinare a progetti di utilità sociale, realizzabili nel breve e nel medio periodo, a beneficio dell’intera comunità. Dall’altro, con il marchio Visso, ideato e promosso dalla stessa «Sibillini Lab», si affiancheranno le istituzioni nel difficile compito di ritornare alla normalità della vita quotidiana dopo i gravi danni del terremoto, a partire dall’attività di comunicazione e promozione necessaria a riattivare al più presto la filiera del turismo su cui si fonda gran parte dell’economia locale.

«La costituzione di Sibillini Lab rappresenta un contributo prezioso per Visso. Siamo certi che il lavoro e gli obiettivi della associazione porteranno risultati concreti per i nostri cittadini», dichiara il sindaco di Visso, Giuliano Pazzaglini.

Il gruppo nasce quindi dalla volontà di continuare a vivere nelle zone colpite dal sisma e dal desiderio di partecipare attivamente al processo di ricostruzione dei territori di Visso, Ussita e Castesantangelo sul Nera. Le decisioni sui progetti da proporre alla comunità saranno prese da un Consiglio esecutivo composto dai fondatori e dai rappresentanti dei cittadini. L’Associazione ha già messo in cantiere una raccolta fondi di solidarietà che potrebbe – in tempi brevi – essere fondamentale per la realizzazione di una ludoteca, un’area di gioco per i bambini, fragili vittime del caos di questi ultimi mesi.

Print Friendly

Comments

comments