Franceschini a Camerino: «L’arte simbolo dell’identità cittadina»

Il ministro ha risposto oggi, martedì 14 febbraio, alla richiesta del sindaco Gianluca Pasqui di toccare con mano le criticità e rendersi conto con attenzione delle diverse problematiche che si aggravano con il perdurare dello sciame sismico

0
132

Visita a Camerino, questa mattina, del ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini. Il Ministro ha raggiunti il sindaco Gianluca Pasqui ed i rappresentanti delle istituzioni direttamente in Zona Rossa, dove si è soffermato, attraversando a piedi la città distrutta dal terremoto ed oggi completamente evacuata, da piazza Cavour a piazza Umberto I, di fronte alla chiesa di Santa Maria in Via. Il ministro Franceschini ha così risposto alla richiesta del Sindaco di toccare con mano le criticità e rendersi conto con attenzione delle diverse problematiche che si aggravano con il perdurare dello sciame sismico, e soprattutto delle necessità che oggi sono state rappresentate.

Con particolare riguardo, il Ministro ha sottolineato l’importanza che le opere d’arte, simbolo dell’identità culturale e cittadina, restino nei depositi più vicini alla loro sede originaria ed in particolare in quelle già individuate dagli addetti ai lavori ed ha promesso al sindaco Pasqui di portare nel cuore l’istanza di Camerino. Il Sindaco, che al termine della visita ha donato al Ministro una medaglia con lo stemma della città, ha infatti chiesto, come fa ormai da settimane, che le opere d’arte di Camerino possano essere ospitate nell’attuale sede della biblioteca Valentiniana, indicata come deposito temporaneo agli organi competenti.

Print Friendly

Comments

comments