Dal Pakistan ecco Sundas, per i bambini e i ragazzi

Continua la presentazione dei protagonisti del progetto "Il mondo che vorrei" del Servizio civile

0
224

Ciao a tutti, mi chiamo Sundas, ho 20 anni e sono pakistana. Approfitterò di questo spazio per raccontarvi brevemente qualcosa su di me. Faccio parte del progetto “Il mondo che vorrei” che ho scelto perché volevo fare un nuovo tipo di esperienza con i bambini e i ragazzi, in quanto lo scorso anno ho avuto modo di aiutarli con i compiti, con la lingua italiana e facendo mediazione tra italiano e urdu nel contesto del servizio civile regionale tra Mogliano e Macerata. Dedicare il mio tempo a questa attività mi dava molta soddisfazione e mi rivedevo molto in loro.

Essendo straniera, da piccola ho avuto molte difficoltà con l’italiano e sono riuscita a superarlo grazie ad un’insegnante della mia scuola primaria. Fin da subito ho avuto ammirazione per questa insegnante che mi ha aiutato in ogni modo tanto da voler diventare come lei, nell’accompagnare i bambini stranieri ad affrontare le prime difficoltà linguistiche. Dopo varie esperienze di doposcuola, mediazione e centri estivi, quando vidi il bando del Servizio civile nazionale feci subito domanda e il momento in cui sono stata selezionata ero molto felice e non volevo perdere questa occasione.

In questo momento sono abbastanza occupata con il servizio però coltivo parecchi hobby tra cui: badminton, truccare, hairstyling e adoro fare tatuaggi con l’hennè. Il servizio mi richiede molta concentrazione anche perché vorrei cogliere da questo anno ogni cosa: esperienze nuove, relazioni, insegnamenti, che sicuramente mi faranno crescere personalmente!

Print Friendly

Comments

comments