Prosegue l’iniziativa che sta coinvolgendo tutte le Marche denominata «FirmancheToUrMarche» e organizzata dalle associazioni Anmic, Genitori per la Vita, Genitori e Figli per Mano di Macerata, Comitato Montinari Marche, Acu Marche, Associazione Oltre di Jesi, con lo scopo di fermare la proposta di legge numero 95/2016 presentata dal PD regionale che vorrebbe vietare l’accesso agli asili nido pubblici e privati delle Marche ai bambini che non sono in regola con le vaccinazioni obbligatorie.

Dopo le tappe di Civitanova Marche, Fabriano, Pesaro, Jesi, Fermo e San Benedetto del Tronto, venerdì 3 febbraio gli esponenti delle citate associazioni saranno a Macerata per spiegare la loro iniziativa ai cittadini in un incontro che si terrà nella Sala Verde della Domus di San Giuliano in via Crucianelli, a partire dalle ore 21.

L’iniziativa sta riscuotendo ragguardevole successo, considerato che in appena un mese le Associazioni hanno raccolto quasi 2mila firme per fermare la proposta di legge regionale ritenuta incostituzionale, in quanto viola gli articoli 3 e 32 della Costituzione, oltre che a violare normative europee e internazionali ratificate dal nostro Paese.

Un successo evidentemente riconosciuto dalla Commissione Sanità della Regione Marche che ha convocato domani, giovedì 2 febbraio, i rappresentanti dei citati sodalizi, al palazzo regionale di Piazza Cavour di Ancona, per permettere la partecipazione alla proposta di legge in discussione e a conoscere le ragioni avanzate dalle associazioni e da buona parte dei cittadini marchigiani. L’iniziativa e la discussione politica che ne consegue, ad ogni modo, proseguiranno anche nelle prossime settimane sino a quando non verrà resa trasparente la pratica vaccinale come tante volte promesso ma finora mai concretizzato.

Print Friendly

Comments

comments