Viabilità. Rinaldi, Sindaco di Ussita: «L’Anas faccia di più»

Intervistato per Radio 24, il Primo cittadino ha ribadito le emergenze dovute alla neve e al nuovo sciame sismico

0
187
Il sindaco di Ussita Marco Rinaldi durante l'intervento alla Camera sul terremoto

Quattro scosse di terremoto oltre la magnitudo 5.0 in quattro ore, oltre a uno sciame sismico che sembra non arrestarsi (5.1 alle 10.25, 5.5 alle 11.14, 5.4 alle 11.25 e 5.0 alle 14.33). Questa la situazione di oggi, mercoledì 18 gennaio, che ha riportato la paura nelle popolazioni del Centro Italia. Confidando che non vi siano ulteriori aggiornamenti da registrare, a ciò vanno ad aggiungersi le continue nevicate e i disagi che ne stanno derivando, sia sulle abitazioni che sulla viabilità.

«Non vi rendete conto cosa vuol dire combattere con un metro di neve, un metro e venti, a fondo valle – ha affermato il sindaco di Ussita, Marco Rinaldi, intervistato durante la trasmissione “Malog” di Radio 24, emittente de Il Sole 24 Ore -, devo per questo lanciare un allarme sulla viabilità che collega i Comuni di Ussita, Visso e Castel Sant’Angelo Sul Nera al resto del mondo (la strada statale n. 209, ndr.) che, con la chiusura della Valderina è l’unica strada che ci porta verso il collegamento viario». Rinaldi ha richiamato l’Anas, inoltre, a un impegno maggiore: «Eravamo stati allertati, avvertiti, puntualmente, dalla Protezione civile e la viabilità sta facendo un flop – ha detto -, la superstrada da Tolentino al bivio Maddalena è impraticabile. L’Anas deve affrontare questa situazione di emergenza con una risposta immediata e di emergenza: è già troppo tardi. Si sta alzando il vento». Resta critica seppur sotto controllo la questione degli allevatori: «Sappiamo dove sono gli allevatori – ha concluso il Sindaco di Ussita -, ma bisogna raggiungere le stalle per dar da mangiare agli animali».

Print Friendly

Comments

comments