Il 24 gennaio si festeggia Sant’Esuperanzio, patrono di Cingoli. Ogni anno (in occasione del ritrovamento nel 1495 delle spoglie del Santo) un cospicuo numero di visitatori si raduna per visitare le reliquie del Corpo, conservate nella pregevole cripta barocca.

Per prepararsi al meglio, la comunità parrocchiale organizza tre giorni di preparazione durante i quali le celebrazioni verranno officiate nella collegiata dedicata al santo. Appuntamento quindi dal 21 al 23 gennaio alle 17.30 per il santo rosario e alle 18 per la santa messa. Queste messe andranno a sostituire quella prefestiva a san Giuseppe, quella della domenica pomeriggio nella chiesa di santa Sperandia e quella di lunedì pomeriggio in cattedrale.

Per martedì 24, ricorrenza del patrono, le celebrazioni saranno quattro; alle ore 8 nella chiesa di santa Sperandia; nella collegiata di sant’Esuperanzio alle 10 e alle 11.30 (celebrata da Monsignor Nazzareno Marconi); nel pomeriggio alle 16.30 (quest’ultima sarà preceduta dal rosario e seguita da un rinfresco).

Print Friendly

Comments

comments