Fa incetta di premi la Compagnia “Fabiano Valenti” al Festival Nazionale “Serpente aureo” di Offida. Lo storico sodalizio culturale treiese ha confermato l’abilità di coniugare pubblico e critica nella seconda edizione di un evento che ha fatto registrare anche nel 2016 numeri importanti. Una realtà che è già al lavoro per alti progetti, come l’allestimento dell’opera “Le votaziò” del compianto Dante Cecchi (leggi qui l’articolo), prevista da gennaio 2017 (spettacolo in cartellone anche nella stagione teatrale di Treia il prossimo 18 marzo, leggi qui il programma completo).

premio-migliore-operapiu-delache-dequa
Macedoni ritira il premio “Serpente aureo” per la migliore opera

Il festival promosso dal Gada ha visto confrontarsi compagnie scelte fra oltre 59 domande di partecipazione, giunte da tutta Italia, e 70 opere in concorso. Le sette compagini in gara hanno conquistato l’attenzione di oltre 150 spettatori per serata, nonostante il calendario degli appuntamenti abbia dovuto fare inevitabilmente i conti con l’emergenza terremoto. «Ringraziamo quanti con la loro adesione hanno creduto nel festival – ha affermato il presidente del Gada, Piero Petrocchi -, oltre alle autorità, come il sindaco Valerio Lucciarini de Vicenzi, il vice sindaco Isabella Bosano, e agli sponsor. Il grazie più sincero va, infine, al pubblico che ha condiviso con noi sorrisi e lacrime, stupore e sentimento».

Il Festival ha ottenuto un grande successo nonostante le difficoltà dovute al terremoto

pippina-alice-menichelli-e-bartolome-fabio-macedoni
Gli attori Alice Menichelli e Fabio Macedoni sul palco

Molte le nomination e i premi ricevuti dalla Compagnia “Fabiano Valenti”, la quale ha portato in scena la commedia “Più de là che de qua”, scritta da Fabio Macedoni, per la regia di Francesco Facciolli (leggi qui l’articolo). Il binomio si è confermato ancora una volta vincente tanto da aggiudicarsi il Premio “Serpente aureo” per il miglior spettacolo e trascinando l’intero gruppo di attori. Tra i premiati spiccano, inoltre, i riconoscimenti come miglior attrice non protagonista ad Alice Menichelli (nell’esilarante e tagliente ruolo di “Pippina”), e come miglior attore protagonista allo stesso Fabio Macedoni (“Bartolomè”).

La “Fabiano Valenti” ha vinto il “Serpente aureo” per il miglior spettacolo

fabiomacedoni-miglior-attore-protagonista
Fabio Macedoni premiato come miglior attore protagonista

Il testo e la rappresentazione di “Più de là che de qua” sono stati giudicati sulla base dei ritmi sostenuti e dell’accuratezza dei dettagli, arricchiti dalla caratterizzazione dei personaggi, a loro volta parte integrante della scenografia (per la quale è giunta anche una nomination). «Sono soddisfatto e contento di questo risultato», ha evidenziato Facciolli, al quale ha fatto eco Macedoni, nel ribadire l’importanza di un gruppo “umile” e “folle”: «I riconoscimenti ottenuti premiamo un lavoro di gruppo condiviso da tutti – ha infatti confermato l’autore e attore -, in cui la fiducia reciproca è stato il collante di una scommessa vinta nonostante le nostre tantissime debolezze professionali. Per questo intendo, in un abbraccio, comprendere e ringraziare tutti coloro che fanno parte della compagnia Valenti».

Print Friendly

Comments

comments