Incontro tra il Comune di Macerata e le città gemellate Weiden e Issy-les-Moulineaux. È accaduto lo scorso fine settimana, quando l’assessore Mario Iesari ha guidato la delegazione ospite nella città francese.

Le delegazioni hanno lavorato su tematiche progettuali comuni in grado di cementare il legame di amicizia e di cooperazione che unisce da tanti anni le città gemellate.
Il momento di confronto ha fatto registrare un primo risultato concreto con l’adesione alla proposta di Issy-les-Moulineaux di celebrare insieme la prossima festa dell’Europa con un progetto che abbia come tema le modalità e gli strumenti con cui affrontare l’euroscetticismo.

L’idea prevede la realizzazione di eventi tematici di carattere culturale, momenti di confronto tra giovani dei paesi gemellati e la presentazione e valorizzazione dei prodotti dell’enogastronomia del territorio. Anche Weiden e Macerata hanno presentato le loro proposte progettuali.

La nostra città, in particolare, ha evidenziato l’intenzione di celebrare con le città gemellate  la festa dell’Europa 2018 con una iniziativa che sviluppi il tema dell’accoglienza, oggi quanto mai pertinente sotto il duplice e concorrente profilo delle vicende che coinvolgono i migranti e di quelle che vedono protagoniste le comunità locali colpite dal sisma.

«In questi ultimi anni – ha commentato l’assessore Iesari a margine dell’incontro – le ragioni della Comunità europea sembrano essersi fortemente indebolite nella testa e nei cuori dei suoi cittadini. Queste ragioni, invece, possono ancora portare risultati concreti anche grazie alle iniziative che i gemellaggi di tre città europee come Macerata, Issy-les-Moulineaux e Weiden riescono a progettare e condividere».

La delegazione maceratese ha  colto l’occasione per ringraziare gli amici francesi e tedeschi per i  contributi che hanno donato a favore delle popolazioni terremotate nell’ambito del programma MaceratavicinaAl termine della riunione di lavoro, le delegazioni si sono recate al Bataclan a rendere omaggio alle vittime degli attentati del 13 novembre 2015.

La visita delle delegazioni sul luogo della strage nella capitale francese
La visita delle delegazioni sul luogo della strage nella capitale francese
Print Friendly

Comments

comments