Solo in ordine di tempo, l’ultima iniziativa solidale della Coldiretti riguarda l’ostello di San Ginesio. «Rimasta senza beni di prima necessità, la struttura è stata aiutata dalle nostre aziende – ha dichiarato Giordano Avenali ai microfoni di Roberta Foresi per Radio Nuova Macerata -, così che sono stati consegnati prodotti agroalimentari di vario genere». Tuttavia, il responsabile di “Campagna Amica” per Coldiretti ha sottolineato la principale emergenza che attanaglia in queste ore gli allevatori dei Monti Sibillini: «Si avvicina l’inverno e, nonostante ci sia la voglia di ricominciare, mancano camper o roulotte per consentire agli allevatori di svolgere il proprio lavoro. Loro non possono andarsene – ha aggiunto -, ma è importante che ritornino, in condizioni di sicurezza, anche quanti sono stati comprensibilmente alloggiati lungo la costa, altrimenti si segnerà la fine di molti paesi».

Infine, secondo Avenali non è possibile a oggi compiere una stima precisa dei danni, comunque superiori a qualche milione di euro. In via del tutto straordinaria sabato 26 e domenica 27 novembre sarà aperto il mercato di Casette Verdini di Pollenza. Per poter aiutare queste aziende è possibile contattare direttamente Coldiretti Macerata per ricevere i nominativi e i recapiti di quanti sono stati colpiti dal terremoto: www.macerata.coldiretti.it.

Print Friendly

Comments

comments