«Dopo di noi»: oltre 2 milioni di euro alle Marche

Sono i fondi previsti nel provvedimento del governo a cui la Conferenza delle Regioni ha dato il via libera per l’anno 2016

1
168

Con il ddl sul “Dopo di noi” arrivano 2.340.000 euro alle Marche per l’assistenza per persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, calcolati su una quota di popolazione del 2,6% nella classe di età tra 18-64 anni. Sono i fondi previsti nel provvedimento del governo a cui la Conferenza delle Regioni ha dato il via libera per l’anno 2016. I progetti saranno definiti dalla Regione con la più ampia partecipazione possibile e saranno finalizzati soprattutto al raggiungimento di autonomia del disabile. «Queste risorse – spiega il presidente – si aggiungono ai fondi nazionali del sostegno alla non autosufficienza che sono in dirittura di arrivo. Finanziamenti del governo che vanno ad integrare la rete dei servizi che la regione ha promosso e finanziato superando quest’anno la soglia dei 70 milioni in totale per il sociale. Un ulteriore sforzo del governo che contribuisce al miglioramento della vita dei soggetti con disabilità e dunque delle loro famiglie».

Tra i percorsi possibili potranno essere finanziati programmi di accrescimento della consapevolezza, di abilitazione e sviluppo delle competenze per la gestione della vita quotidiana, di accompagnamento verso l’autonomia e l’uscita dal nucleo familiare di origine, anche attraverso soggiorni temporanei al di fuori della famiglia. Sono quindi indicati interventi di supporto alla domiciliarietà in soluzioni alloggiative integrate con i servizi per disabili già presenti nel territorio regionale e regolamentati da precisi atti delle Regione. Gli interventi non dovranno rispondere solo al soddisfacimento di bisogni abitativi ma si inseriranno in un contesto di sviluppo e valorizzazione di competenze verso l’autonomia nel pieno rispetto della persona con disabilità grave.

Print Friendly

Comments

comments

1 COMMENTO