VIDEO – Calendario Storico 2017: i simboli dell’Arma dei Carabinieri

Presentata a Macerata dal Col. Di Iulio la nuova edizione con tiratura di 1 milione e 300mila copie

0
259

Fede, fedeltà, tradizione, serenità, coesione, efficienza, impegno, competenza, rispetto, integrità, onore ed etica. Questi i valori incarnati dall’Arma dei Carabinieri. Simboli che incarnano un’Istituzione che, dal 1814, anno della sua fondazione, ha scandito le fasi della storia d’Italia. La pubblicazione del Calendario Storico consente di esaurire, sulla base della tematica scelta, un duplice scopo: consegnare alla società un’opera dall’ampio valore artistico e ribadire alla stessa l’importanza fondamentale dei Carabinieri (vedi in fondo e qui il servizio di Roberto Properzi per èTv Macerata).

5L’edizione 2017 del Calendario è stata presentata mercoledì 9 novembre dal Col. Stefano Di Iulio, il comandante provinciale di Macerata, ed è incentrata proprio sui “simboli” dell’Arma, secondo i diversi stili con cui l’arte grafica si è sviluppata nel tempo: la Carabina, il copricapo dei corazzieri, la daga del Carabiniere, gli Alamari, la tradizionale bandoliera con la giberna, la banda rossa dei pantaloni, la Fiamma, il Pennacchio della Grande Uniforme, il mantello, la lucerna, il basco e, per finire, la gazzella e il numero di emergenza 112 entrambe espressioni del Pronto Intervento.

11Molteplici gli stili artistici utilizzati: dall’Art Nouveau al Futurismo, dall’Art Deco allo stile Hippie e a quello Pop; significativa la pagina finale del Calendario dove, accanto al tradizionale riepilogo delle tante decorazioni concesse alla Bandiera e agli Eroi dell’Arma, è presente l’elenco dei suoi valori fondanti. Infine, il Calendario 2017 è stato stampato con una tiratura di circa 1 milione e 300mila copie a livello nazionale (anche in altre lingue, inglese, francese, spagnolo, tedesco e arabo), di cui circa 5.800 solo per la provincia di Macerata.

Print Friendly

Comments

comments