Anche quest’anno la Caritas diocesana di Macerata – Tolentino – Recanati – Cingoli – Treia, ufficio pastorale che si occupa dell’animazione alla carità, della pace e della mondialità e delle emergenze, offre la possibilità di svolgere il Servizio civile ai giovani dai 18 ai 28 anni e di dedicare così un anno della propria vita alla crescita personale e al servizio al prossimo.

I progetti attivi quest’anno spaziano in diversi ambiti: Disagio adulto, Anziani, Immigrati, Giovani e promozione culturale. Dal 10 ottobre sono entrati in servizio 15 giovani che hanno il desiderio di raccontarsi e raccontare la loro esperienza in questo spazio che hanno voluto denominare “Scosse Civili”. Il titolo di questa rubrica nasce dalle “movimentate” circostanze che hanno caratterizzato l’avvio in servizio dei ragazzi e anche dalla loro volontà di animare e coinvolgere positivamente il territorio diocesano e tutti i ragazzi che li leggeranno.

Solidarietà diffusa 2 Macerata

elisabettaMi chiamo Elisabetta, ho 24 anni e sono di Macerata. Sono all’ultimo anno della specialistica in Comunicazione e culture digitali, sperando di riuscire a laurearmi in tempo! E nel frattempo un sogno nel cassetto (il giornalismo) e il servizio civile, che mi sta già cambiando e mi sta dando moltissimo. Cosa mi riserverà quest’anno? Sicuramente nuove sfide, nuove difficoltà, ma anche gioie, nuove avventure e nuove amicizie. Mi sento motivata al massimo nell’intraprendere questo percorso, quindi…incrociamo le dita e avanti tutta!

elisaCiao a tutti! Mi chiamo Elisa, ho 25 anni e sono di Macerata. Posso dire che ho potuto conoscere la Caritas, in tutte le sue sfaccettature, dopo l’esperienza di servizio civile che il mio ragazzo ha concluso a settembre; è anche grazie a lui che mi sono poi convinta a fare domanda per il nuovo bando. Devo dire che finora non mi sono assolutamente pentita di aver scelto anche io questa strada: l’anno è appena iniziato e di cose da fare ce ne sono ancora tante, sia da apprendere che da conoscere. Sicuramente consiglierò di fare l’esperienza del servizio civile a tutti i ragazzi che vorranno cimentarsi in un anno pieno di novità e di sfide! Un saluto a tutti!

Sono Flora, ho 28 anni e vivo a Macerata.  Ho scelto di fare il servizio civile perché mi è sempre piaciuto dedicarmi agli altri; difatti sono venuta a conoscenza del progetto della Caritas “Solidarietà diffusa 2” tramite l’associazione Rete Viva di Santa Croce, dove tutto è gestito tramite lo scambio del volontariato. Il mio auspicio per questo anno nella Caritas è di dare il mio contributo personale dove andrò a svolgere il mio servizio e di ricevere in cambio tante competenze.

angelaCiao a tutti mi chiamo Angela! Sono una ragazza di Ascoli Piceno ed ho 23 anni. Sono laureata in servizio sociale e mi sono appena iscritta alla specialista di pedagogia della disabilità. Ho vari hobby: mi piace lo sport, mi piace viaggiare per conoscere culture e persone nuove, mi piace cantare, mi piace andare in bicicletta e pattinare. Ho un cane bellissimo di nome Bart, adottato da me e dalla mia famiglia 6 anni fa. La scelta di svolgere il servizio civile è stata dettata dalla voglia di partecipare a un progetto utile sia per me che per la comunità, dalla possibilità di mettere in pratica le mie competenze e confrontarmi con realtà nuove. Da questo anno mi aspetto di migliorare dal punto di vista umano e pratico e ovviamente di instaurare un rapporto di amicizia con gli altri volontari.

Il mondo che vorrei Macerata / Il mondo che vorrei 2 Marche

martaSalve! Mi chiamo Marta, ho 23 anni e quest’anno ho iniziato il servizio civile presso la Caritas. Faccio parte del progetto “Il mondo che vorrei” quindi avrò a che fare principalmente con bambini e ragazzi. Ho scelto questo progetto perché sono un’assistente sociale e mi sento vicina alle tematiche da esso affrontate. Credo poi che l’esperienza del servizio civile possa farmi crescere e farmi toccare con mano cosa significa essere al servizio del più debole. L’esperienza diretta vale più di mille tirocini e lezioni universitarie!

robertoMi chiamo Roberto, ho 28 anni, vengo dalla città di Foggia e sono stato selezionato dalla Caritas di Macerata per il progetto di Servizio Civile dedicato ai giovani “Il mondo che vorrei”. In realtà è la seconda volta che mi trovo qui per questo motivo, in quanto la prima volta, all’incirca 3 anni fa, dovetti rinunciare al servizio dopo pochi giorni per il sopravvenire di una grave malattia.
Che dire, spero che questa volta possa andare tutto bene. Un saluto a tutti.

chiaraCiao sono Chiara, ho 27 anni e vengo da Cagnano Varano, un piccolo paese della provincia di Foggia. Per motivi di studio ho deciso di spiccare il volo dal nido familiare e di vivere prima a Chieti, dove mi sono laureata in Lettere ed ora a Macerata, dove frequento il terzo anno di Scienze della Formazione Primaria. Amo studiare e spero di diventare una brava insegnante. Sono una persona dolce, solare e paziente che cerca sempre di vedere gli aspetti positivi in ogni situazione. Sono felice di essere entrata a far parte della meravigliosa famiglia del Servizio Civile e cercherò di impegnarmi con tutte le mie forze.

liviyaSono Liviya, sono nata nella città di Ekaterinburg, in Russia, nel 1987. Dopo il liceo umanistico europeo, sono entrata alla facoltà di Scienze politiche e sociologia e mi sono laureata con Lode in specialistica nel 2009. Dopo alcuni anni di esperienza lavorativa sia in Russia che all’estero ho deciso di venire a fare il post lauream in Italia. Così, nel gennaio 2015 sono arrivata a Macerata ed ho iniziato il mio percorso all’Unimc, facendo il Master di II livello in Pubblica Amministrazione. Da sempre mi sono occupata del campo dell’affido e dell’adozione e per questo, ora, collaboro con l’associazione La Goccia onlus. Insegno italiano e russo e lavoro anche come traduttrice.

Ciao sono Sundas, ho 19 anni e vengo dal Pakistan. Faccio parte del progetto “Il Mondo che vorrei”. Lo ho scelto perché mi era piaciuta molto l’idea di stare con bambini e giovani sia nelle scuole che nelle parrocchie. Spero di passare bene quest’anno, di essere utile e dedicare il mio tempo imparando nuove cose, facendo nuove esperienze e costruendo nuove relazioni.

lorenzoCiao, sono Lorenzo di Macerata ed ho 21 anni. Mi sono diplomato nel 2014 come “tecnico grafico pubblicitario”, sono attualmente disoccupato ed ho scelto di prendere parte al servizio civile presso la Caritas diocesana, cogliendo questa opportunità di crescita. Prenderò parte al progetto: “Il mondo che vorrei”, che prevede di prestare servizio ai giovani e ragazzi della diocesi incontrandoli presso le scuole e le parrocchie. In questo modo mi aspetto di migliorare la mia capacità di relazione con ragazzi e bambini, interagendo con loro.

Anziano amico saggio Marche

gloriaMi chiamo Gloria, ho 21 anni ed ho scelto il progetto “Anziano amico saggio” perché penso che dalle persone anziane non possiamo che imparare moltissime cose grazie alla loro vita e alla loro saggezza. Mi sono formata sull’assistenza per gli anziani ed ho imparato come stare loro vicino, in tutti i momenti sia belli che brutti, felici e tristi e anche come farli sentire meglio ed aiutarli nei momenti di bisogno. La cosa migliore che ho imparato finora è che, ogni volta che una persona chiede aiuto, riuscire ad aiutarla e renderla felice ti dà una gioia immensa.

sofiaMi chiamo Sofia ho 28 anni e faccio parte del progetto “Anziano Amico Saggio”. Per me, questo è un anno pieno di novità, emozioni e traguardi; infatti a luglio mi sono laureata in tecniche nella prevenzione ed il 1 ottobre mi sono sposata. Ho deciso di dedicare quest’anno al servizio civile perché credo sia un’esperienza interessante ed istruttiva sotto tanti punti di vista, cominciando dal servizio verso gli altri.

Lingua e integrazione Macerata

tomasMi chiamo Tomas, ho 21 anni e sono nato a Buenos Aires, in Argentina e vivo a Macerata. Nella mia vita mi occupo di musica, produco musica di un genere chiamato “Tech-house”, che si ascolta principalmente in discoteca, e faccio anche il DJ nei locali notturni. Dal 10 ottobre 2016 al 10 ottobre 2017 parteciperò al progetto “Lingua e Integrazione” del servizio civile in cui aiuterò ai ragazzi provenienti da Paesi in difficoltà a imparare la lingua italiana. Ho scelto questo progetto perché anch’io mi sono trovato in una situazione simile: in un Paese nuovo, con pochi conoscenti a parte la famiglia, a dover affrontare la difficoltà dell’apprendimento di una nuova lingua.
La speranza di essere di aiuto a loro e in generale al prossimo è una parte importante del mio carattere.

fabrizioMi chiamo Fabrizio Pio Gallo, ho 26 anni, sono nato a San Giovanni Rotondo. Abito a San Severo, e studio scienze politiche a Macerata. Durante il tempo libero, mi piace uscire, guardare film, ma anche leggere. In anni passati giocavo a calcio, ma per motivi di salute non mi è più possibile e quindi mi limito a guardarlo, possibilmente allo stadio, infatti seguo la S.S. Maceratese e il Foggia Calcio. Ho scelto il servizio civile, e in particolare il progetto “Lingua e integrazione” per mettermi alla prova, e anche perché è un’occasione per esercitarmi con le lingue e scoprire nuove culture.

iriniMi chiamo Irini (la versione greca di Irene) ed ho 26 anni. Vengo da Creta,  l’isola più grande della Grecia. Sono arrivata in Italia due anni fa per seguire gli studi giuridici all’università di Macerata. Quest’anno, a parte gli studi che procedono regolarmente, essendo iscritta al terzo anno del corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, mi sono data la possibilità di svolgere attività di volontariato tramite il Servizio Civile in Caritas. Il mio progetto si chiama “Lingua e integrazione” e l’ho scelto perché mi incantava l’idea di contribuire alla regolare integrazione dei richiedenti asilo politico nel territorio maceratese e alla diffusione della lingua italiana.

Print Friendly

Comments

comments