Quattro novembre: una data da onorare, nonostante la crisi sismica che ha fortemente danneggiato tutto il Maceratese. Questa mattina, infatti, in occasione della celebrazione del Giorno dell’Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate, il vescovo diocesano monsignor Nazzareno Marconi ha officiato una Santa Messa presso la chiesa dell’Immacolata di Macerata, nel cuore della città, alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose della provincia e delle Associazioni combattentistiche e d’Arma.

A seguire, presso il vicino Monumento ai Caduti, si è svolta la cerimonia militare (che ha previsto l’alzabandiera, la deposizione della corona al monumento e la lettura dei messaggi del Capo dello Stato, del Ministro della Difesa e del Capo di Stato Maggiore della Difesa), anche in questa circostanza come avvenuto lo scorso 2 novembre, in forma ridotta – per volontà della locale Prefettura –, tenuto conto della prioritaria esigenza di proiettare il personale delle forze armate e di polizia nelle aree della Provincia terremotate, così da garantire alla popolazione assistenza e adeguata vicinanza.

Print Friendly

Comments

comments