Da venerdì 21 a domenica prossima 23 ottobre i ragazzi di Radioimmaginaria, unica radio creata a Castel Guelfo (Bologna) e gestita interamente da adolescenti in Europa, si trasferiscono nei centri colpiti dal terremoto per “avviare” una nuova redazione con i coetanei del luogo. «Raga, niente paura, arriva Radioimmaginaria» scrivono in una lettera aperta indirizzata ai 315 ragazzi dell’Istituto Comprensivo Acquasanta Terme (che comprende i comuni di Arquata del Tronto, Monte Gallo, e Acquasanta Terme) e ai 60 insegnanti.

L’appuntamento è ad Aquasanta dove una delegazione di giovani speaker di Radioimmaginaria arriveranno con una roulotte e porteranno la loro stazione radiofonica mobile con 10 postazioni e alimentata da pannelli fotovoltaici. L’obiettivo è consegnare ai loro coetanei l’occorrente per creare una redazione permanente e istruirli all’utilizzo del mezzo. Per cominciare ci saranno 5 nuovi speaker, da 11 a 14 anni. «Sabato 22 dalle 15– raccontano i ragazzi – faremo una festa, poi cercheremo di insegnare ai futuri colleghi come usare le strumentazioni, un po’ di abc della radio ma soprattutto vogliamo passare una bellissima giornatainsieme».

«Un po’ proviamo ad immaginarcelo – hanno scritto i giovani di Radioimmaginaria nella lettere aperta ai coetanei delle zone terremotate – ma non è come essere lì e viverlo insieme a voi. Quando il terremoto è arrivato qui in Emilia, dove è nato il nostro progetto, abbiamo raggiunto le tendopoli di Bomporto perché i ragazzi come noi hanno bisogno di raccontare, perché abbiamo bisogno di sentirci collegati, farci sentire in tutto il mondo».

Radioimmaginaria con le sue 25 sedi in Italia e 5 all’estero (Londra, Bath, Bruxelles, Gjon, Tromso) darà agli studenti di Arquata del Tronto, Monte Gallo e Acquasanta Terme la possibilità di raccontare la ricostruzione e i piccoli e grandi problemi della loro vita quotidiana.

La spedizione di Radioimmaginaria nei luoghi del terremoto è sostenuta, fra gli altri, da Zanichelli che regalerà dizionari, Smemoranda i diari, Biostile, che porterà una vela fotovoltaica, il cantante beat boxer Andrea D’Alessio.

Print Friendly

Comments

comments